A Bologna i beneficiari del Reddito di cittadinanza impiegati nelle azioni di contenimento della zanzara


Rafforzare le azioni di prevenzione e contenimento della zanzara comune e tigre, promuovendo nel contempo l’inclusione sociale e lavorativa di persone fragili. È questa l’idea al centro dell’innovativo progetto “Cura del territorio 3-Mosquito”, promosso dal Dipartimento welfare e promozione del benessere di comunità del Comune (settori Salute e ambiente e Inclusione sociale e adulti vulnerabili” insieme ad Auser Volontariato Bologna e CAA Giorgio Nicoli, rinnovato ed ampliato per il secondo anno dopo gli ottimi risultati ottenuti nella prima edizione.

Il progetto, che ha preso il via in questi giorni, rientra nell’ambito dei Puc (Progetti utili alla collettività), le attività obbligatorie e non retribuite destinate a tutti i beneficiari del Reddito di cittadinanza abili al lavoro.

In particolare, le persone beneficiarie del Reddito di cittadinanza verranno impegnate per effettuare trattamenti larvicidi contro le zanzare nei tombini di alcune aree private collocate vicino a luoghi di interesse pubblico come scuole, parchi e centri sportivi per ridurre la presenza della zanzara in zone strategiche particolarmente frequentate da bambini e cittadini. I trattamenti si svolgono ogni tre settimane da inizio luglio a fine settembre e sono aggiuntivi rispetto alle ordinarie attività di trattamento svolte dal Comune e dai cittadini.

Leggi anche:  Assegno unico, i dati Inps: in 4 mesi versati 4,8 miliardi di euro a 5,3 milioni di famiglie

I beneficiari coinvolti saranno dotati di un badge identificativo e informeranno i cittadini attraverso appositi volantini.

Inoltre vengono organizzate delle attività di trattamento e disinfestazione in occasione dei principali eventi di Bologna Estate, grazie al coordinamento delle realtà promotrici svolto da Auser.

Il progetto, della durata di cinque mesi, rappresenta anche un’importante opportunità di formazione e apprendimento, con l’obiettivo di favorire anche un possibile futuro inserimento lavorativo. I 10 beneficiari del Reddito di cittadinanza coinvolti, saranno infatti impegnati in attività di formazione, realizzate dai tecnici che effettuano i trattamenti per conto del Comune.
L’obiettivo – di questo come degli altri Puc attivati dal Comune – è infatti di offrire un’occasione di inclusione e crescita sia per i beneficiari, che vengono inseriti nei progetti in base ai loro interessi e propensioni, che per l’intera collettività.

Leggi anche:  Asse Salvini - Cavaliere. 'Niente M5S o si vota'. Ma le colombe sono ancora al lavoro

Il bando per presentare Progetti utili alla collettività
Tutti gli Enti del terzo settore (Società Cooperative Sociali, Organizzazioni di Volontariato, Associazioni di promozione sociale, Imprese sociali e Fondazioni) con sede legale e/o operativa nel territorio del Comune di Bologna possono aderire all’Avviso pubblico di manifestazione di interesse pubblicato dal Comune.
I progetti possono riguardare l’ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni. Le proposte pervenute vengono valutate dal Comune e inserite in un apposito elenco, il Catalogo dei progetti, pubblicato sul sito del Comune. Il Catalogo viene aggiornato a cadenza trimestrale sulla base dei nuovi progetti presentati.
Il bando è sempre aperto. La prossima scadenza per presentare i progetti, in vista del prossimo aggiornamento del Catalogo, è fissata per il 30 luglio.
Per tutte le informazioni consulta il bando e il Catalogo dei progetti:
https://www.comune.bologna.it/bandi/contributi-progetti-utili-alla-collettivita-ambito-reddito-cittadinanza

Leggi anche:  Oltre 300 romeni col reddito grillino : scoperta truffa milionaria

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook