Acquisto di case antisismiche con il bonus 110. Si ha diritto al bonus mobili?

Qualche mese fa un nostro lettore ha acquistato un immobile beneficiando del c.d. sismabonus acquisti nella versione bonus 110.  Detto ciò, ha chiesto alla nostra redazione se l’acquisto effettuato beneficiando del bonus 110 gli da la possibilità di poter richiedere anche il bonus mobili.

Partendo da questa richiesta, noi di Investire Oggi abbiamo deciso di fare un articolo specifico.

Il sismabonus acquisti

Quando si parla di sismabonus acquisti, si fa riferimento alla detrazione prevista per l’acquisto di case antisismiche. Si deve trattare di immobili situati nelle zone classificate a rischio sismico 1, 2 e 3.

In particolare, l’agevolazione è riconosciuta a chi acquista unità immobiliari vendute:

  • da imprese che abbiano realizzato interventi di ristrutturazione, tramite demolizione e ricostruzione di interi edifici anche con variazione volumetrica,
  • dai quali derivi una riduzione del rischio sismico.

La vendita dell’immobile da parte dell’impresa deve avvenire entro entro 30 mesi dalla data di conclusione dei lavori.

La detrazione può variare dal 75% all’85% su una spesa max di 96.000 euro per unità immobiliare. Per le spese sostenute nel periodio di vigenza del superbonus, la detrazione è del 110% (bonus 110).

Leggi anche:  Robocop film stasera in tv 11 aprile: cast, trama, streaming

L’agevolazione in parola è commisurata al prezzo della singola unità immobiliare risultante nell’atto pubblico di compravendita e non alle spese sostenute dall’impresa in relazione gli interventi agevolati.

Anche per il sismabonus acquisti, il contribuente può optare per lo sconto in fattura o per le cessione del credito. Con un forte risparmio sul prezzo di acquisto.

Tempistica di stipula del rogito

Detto ciò, in base alle ultime novità introdotte dal D.L. 73/2022, c.d. decreto semplificazioni, è aumentato il tempo a disposizione del contribuente, tra la stipula del preliminare e quella del rogito.

Infatti, fino a poco tempo fa, affinché il contribuente potesse beneficiare dell’aliquota al 110%, era necessario che l’atto di acquisto relativo agli immobili oggetto dei lavori fosse stipulato entro il 30 giugno 2022.

Tuttavia, grazie al decreto citato, gli acquirenti della suddette unità immobiliari avranno più tempo per stipulare il rogito. Infatti, la deadline è quella del 30 dicembre 2022.

Tuttavia, affinchè si possa sfruttare questo termine più ampio, è necessario che alla data del 30 giugno:

  • sia stato sottoscritto un contratto preliminare di vendita dell’immobile regolarmente registrato,
  • siano stati versati acconti mediante il meccanismo dello sconto in fattura e maturato il relativo credito d’imposta,
  • sia presente la dichiarazione di ultimazione dei lavori strutturali, con relativo il collaudo degli stessi e attestazione del collaudatore statico che asseveri il raggiungimento della riduzione di rischio sismico.
Leggi anche:  Fratoianni e Bonelli hanno deciso di 'costruire un'intesa' con Letta

Inoltre, l’immobile deve essere accatastato almeno in categoria F/4.

Nel rispetto di tali condizioni, l’atto definitivo di compravendita potrà essere stipulato anche oltre il 30 giugno 2022 ma comunque entro il 31 dicembre 2022.

Sismabonus insieme al bonus mobili.

Fatta tale doverosa ricostruzione, veniamo al quesito esposto in premessa.

Per rispondere alla domanda posta dal nostro lettore, è necessario riprendere il chiarimento dell’Agenzia delle entrate fornito con la la risposta n°515/2020.

In tale documento di prassi, l’Agenzia delle entrate ha espressamente affermato che l’acquirente di case antisismiche può usufruire del bonus mobili per arredare l’immobile acquistato. Dunque spetta doppia agevolazione:

  • sismabonus acquisti e
  • bonus mobili.

Poco importa se, in riferimento al sismabonus acquisti nella versione bonus 110 o ordinaria,  sia stata esercitata l’opzione per lo sconto in fattura o per la cessione del credito (vedi anche circolare n° 30/E 2020).

Leggi anche:  Quanto si prende (davvero) in media di reddito di cittadinanza

Detto ciò, l’utilizzo del bonus mobili potrà avvenire solo in dichiarazione dei redditi. Non è ammesso lo sconto in fattura o la cessione del credito.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook