Acuras blocca la prima fila, Corvette supera GTLM



Il campione in carica Montoya ha girato un 1min15.174sec del WeatherTech Raceway Laguna Seca di 2.238 miglia, battendo il suo compagno di squadra Castroneves in lotta per il campionato di 0.159sec.

Oliver Jarvis è caduto solo 0,078 secondi prima di dividere gli ARX-05 con la sua Mazda RT24-P, ed era solo 0,009 secondi davanti al migliore di Pipo Derani nella più veloce delle Cadillac DPi-V.R, l’entrata di Action Express Racing pilotata da Pipo Derani.

Tristan Vautier di JDC Miller Motorsports ha fatto un ottimo lavoro conquistando il quinto posto davanti alla seconda Mazda di Jonathan Bomarito, mentre Ryan Briscoe e Matheus Leist hanno completato la quarta fila rispettivamente per Wayne Taylor Racing e JDC Miller.

Patrick Kelly, alla guida dell’unica voce della LMP2 questo fine settimana, ha compiuto 11 giri della pista e, nonostante alcuni stacchi mentre esplorava i limiti della sua PR1-Mathiasen Oreca, è arrivato a meno di 2 secondi dal miglior tempo DPi.

Jordan Taylor di Corvette Racing ha lavorato duramente per ottenere la sua quarta pole position stagionale nel GT Le Mans, stabilendo un giro di 1min21.483sec – un nuovo record di classe GTLM – nel suo ultimo flyer.

Laurens Vanthoor della Porsche, nonostante uno stacco, è stato in grado di pulire le sue Michelin e pareggiare entro un quarto di secondo dal suo rivale, ma si è scoperto che il leader del campionato Taylor aveva consegnato la quinta pole dell’anno alla C8.R # 3.

Oliver Gavin, che è stato rivelato ieri sarebbe stato lasciare il roster di piloti a tempo pieno della Corvette alla fine della stagione, è arrivato P3 davanti alle due BMW M8.

La Porsche # 911 di Frederic Makowiecki è emersa alla fine della sessione e ha corso solo due giri prima del pit-stop.

Matt McMurry ha impostato un 1min25.125sec sulla Meyer Shank Racing Acura NSX n. 86 e poi ha parcheggiato dopo soli quattro giri lasciando agli altri un obiettivo difficile su cui mirare. Robby Foley, la cui BMW M6 Turner Motorsports ha superato entrambe le sessioni di prove libere del sabato, ha abbassato il suo deficit sull’Acura da 0,055 a 0,014 secondi, ma non è riuscito a completare il lavoro e ha smesso di provare dopo sei giri. Ciò ha lasciato McMurry con la sua prima pole in assoluto nella classe GT Daytona.

Cooper MacNeil era alla deriva di 0,2 secondi sulla WeatherTech Scuderia Corsa Ferrari 488, ma è stato abbastanza veloce da battere di un decimo la seconda MSR Acura di Misha Goikhberg.

La Lexus RC F n. 12 di Frankie Montecalvo ha preso il quinto posto, ma l’auto gemella è stata sfortunata. Aaron Telitz ha subito una foratura posteriore destra sulla Lexus RC F n. 14 dopo aver fatto solo tre giri e il suo massimo sforzo fino a quel momento lo ha visto cadere a 10th, dal momento che le squadre non possono toccare le loro auto durante le sessioni di qualifica, il che significa che non è stato in grado di raccogliere una nuova gomma.

Quella sfortuna ha permesso a Ian James di conquistare il sesto posto nella Heart of Racing Aston Martin Vantage davanti alla Compass Racing McLaren 720S di Jeff Kingsley e Till Bechtolshiemer nella Gradient Racing Acura.

La gara di 2 ore e 40 minuti – il campionato di auto sportive Hyundai Monterey – inizia alle 13:15 ora locale (Pacifico), 16:15 ET.




Il campione in carica Montoya ha girato un 1min15.174sec del WeatherTech Raceway Laguna Seca di 2.238 miglia, battendo il suo compagno di squadra Castroneves in lotta per il campionato di 0.159sec.

Oliver Jarvis è caduto solo 0,078 secondi prima di dividere gli ARX-05 con la sua Mazda RT24-P, ed era solo 0,009 secondi davanti al migliore di Pipo Derani nella più veloce delle Cadillac DPi-V.R, l’entrata di Action Express Racing pilotata da Pipo Derani.

Tristan Vautier di JDC Miller Motorsports ha fatto un ottimo lavoro conquistando il quinto posto davanti alla seconda Mazda di Jonathan Bomarito, mentre Ryan Briscoe e Matheus Leist hanno completato la quarta fila rispettivamente per Wayne Taylor Racing e JDC Miller.

Patrick Kelly, alla guida dell’unica voce della LMP2 questo fine settimana, ha compiuto 11 giri della pista e, nonostante alcuni stacchi mentre esplorava i limiti della sua PR1-Mathiasen Oreca, è arrivato a meno di 2 secondi dal miglior tempo DPi.

Jordan Taylor di Corvette Racing ha lavorato duramente per ottenere la sua quarta pole position stagionale nel GT Le Mans, stabilendo un giro di 1min21.483sec – un nuovo record di classe GTLM – nel suo ultimo flyer.

Laurens Vanthoor della Porsche, nonostante uno stacco, è stato in grado di pulire le sue Michelin e pareggiare entro un quarto di secondo dal suo rivale, ma si è scoperto che il leader del campionato Taylor aveva consegnato la quinta pole dell’anno alla C8.R # 3.

Oliver Gavin, che è stato rivelato ieri sarebbe stato lasciare il roster di piloti a tempo pieno della Corvette alla fine della stagione, è arrivato P3 davanti alle due BMW M8.

La Porsche # 911 di Frederic Makowiecki è emersa alla fine della sessione e ha corso solo due giri prima del pit-stop.

Matt McMurry ha impostato un 1min25.125sec sulla Meyer Shank Racing Acura NSX n. 86 e poi ha parcheggiato dopo soli quattro giri lasciando agli altri un obiettivo difficile su cui mirare. Robby Foley, la cui BMW M6 Turner Motorsports ha superato entrambe le sessioni di prove libere del sabato, ha abbassato il suo deficit sull’Acura da 0,055 a 0,014 secondi, ma non è riuscito a completare il lavoro e ha smesso di provare dopo sei giri. Ciò ha lasciato McMurry con la sua prima pole in assoluto nella classe GT Daytona.

Cooper MacNeil era alla deriva di 0,2 secondi sulla WeatherTech Scuderia Corsa Ferrari 488, ma è stato abbastanza veloce da battere di un decimo la seconda MSR Acura di Misha Goikhberg.

La Lexus RC F n. 12 di Frankie Montecalvo ha preso il quinto posto, ma l’auto gemella è stata sfortunata. Aaron Telitz ha subito una foratura posteriore destra sulla Lexus RC F n. 14 dopo aver fatto solo tre giri e il suo massimo sforzo fino a quel momento lo ha visto cadere a 10th, dal momento che le squadre non possono toccare le loro auto durante le sessioni di qualifica, il che significa che non è stato in grado di raccogliere una nuova gomma.

Quella sfortuna ha permesso a Ian James di conquistare il sesto posto nella Heart of Racing Aston Martin Vantage davanti alla Compass Racing McLaren 720S di Jeff Kingsley e Till Bechtolshiemer nella Gradient Racing Acura.

La gara di 2 ore e 40 minuti – il campionato di auto sportive Hyundai Monterey – inizia alle 13:15 ora locale (Pacifico), 16:15 ET.

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, lo scopo del sito è quello di raccogliere tutte le notizie più importanti presenti nel web da tutte le fonti e attestate giornalistiche attendibili e verificate, così da poter dare all’utente più informazioni possibili in modo semplice. Notizie h24 si diffida dalle false notizie, qui vengono pubblicate solamente notizie verificate. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell’informazione indicata al termine di ogni notizia.

Vuoi rimanere sempre aggiornato in tempo reale su ogni notizia pubblicata da notizieh24.eu? puoi trovarci su Google News!

Enable referrer and click cookie to search for pro webber