Agropoli.  

La mobilità elettrica, nello specifico i veicoli a trazione esclusivamente elettrica, costituiscono un importante contributo alla salvaguardia ambientale per via della riduzione drastica delle emissioni in atmosfera di CO2, eliminando gli impatti negativi della circolazione stradale.

Al fine di incentivare l’uso di tali autoveicoli, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Roberto Mutalipassi ha ritenuto di far partire un progetto sperimentale che consiste nel concedere, a partire dal 1 agosto 2022, un’agevolazione per il costo annuale d’abbonamento per la sosta a pagamento nelle “strisce blu” in favore delle persone fisiche o giuridiche proprietarie o temporaneamente intestatarie di veicoli elettrici. L’agevolazione prevede che il costo annuale dell’abbonamento per il parcheggio sull’intero territorio comunale sia pari a 25 euro per i residenti (anziché 120 euro per i veicoli classici) e di 50 euro per i non residenti (anziché 180 euro).

«I veicoli elettrici – afferma il sindaco Roberto Mutalipassi – rappresentano il futuro e noi come Amministrazione dobbiamo cercare di agevolare il passaggio a tale tipologia di mobilità sostenibile. Abbiamo pensato quindi che potessero rappresentare primi passi importanti, disporre delle tariffe agevolate per parcheggiare in città negli stalli blu per i veicoli elettrici». 

«L’Agenda 2030 – spiegano l’assessore all’Ambiente, Rosa Lampasona e l’assessore al Turismo, Roberto Apicella – stabilisce 17 obiettivi tra i quali la sostenibilità ambientale che ne costituisce il fulcro principale. Invogliare le persone a convertirsi all’elettrico può comportare nel tempo un beneficio per l’ambiente. Nel nostro piccolo, in questo caso, agevoliamo il parcheggio ad un costo simbolico. Ma abbiamo tante altre iniziative in mente da realizzare nel prossimo futuro che vanno in questa direzione».