Al via il nuovo bonus patente 2022, a partire dal 1° luglio. Rimborsi fino a 2.500

Un ricco ciclo di bonus 2022 si chiude con la scadenza del 30 giugno, mentre altre agevolazioni sono ai nastri di partenza. Un esempio è il bonus patente che, a partire dal 1° luglio, rimborserà a tutti gli aventi diritto fino a 2.500€ di spese sostenute per il conseguimento dell’autorizzazione.

È il decreto Milleproroghe che ha introdotto la nuova misura, attualmente attiva per tutti i giovani con meno di 35 anni di età. La norma prevede che lo Stato incentivi il lavoro nel settore autotrasporti, finanziando dunque il rimborso delle spese affrontate dai privati cittadini, per 

il conseguimento delle patenti e delle abilitazioni professionali per la guida dei veicoli destinati all’esercizio dell’attività di autotrasporto di persone e di merci.

Il riferimento è alla patente CQC, in aggiunta alle spese da sostenere per ottenere le abilitazioni obbligatorie per la guida di mezzi pesanti (oltre 3,5 tonnellate a pieno carico), da adibire al trasporto di merci o persone. 

A scanso di equivoci, ricordiamo che invece la patente necessaria per la guida delle comuni automobili, è quella di tipo B.

L’iniziativa mira a creare nuovi posti di lavoro nel settore degli autotrasporti, in attesa di ripopolamento, dal momento che le offerte per diventare autotrasportatori o autisti di pullman, stanno scarseggiando.

Ecco dunque tutte le informazioni più importanti per ottenere il bonus patente, i requisiti richiesti e dove richiederlo.

Chi sono i beneficiari del nuovo bonus patente 2022

Vediamo dunque quelli che sono i requisiti di base per poter accedere al beneficio.

Il beneficiario deve ovviamente essere maggiorenne e non avere ancora compiuto i 35 anni di età.

Non c’è bisogno di rispettare requisiti reddituali, per ottenere il bonus. Infatti non è richiesto l’Isee familiare, da allegare alla richiesta di rimborso.

Leggi anche:  Terza dose over 40 in Toscana: quando la prenotazione del vaccino

La misura rientra nell’ambito del Programma Patenti Giovani Autisti per l’Autotrasporto ed è finalizzato all’inserimento lavorativo di tanti ragazzi rimasti senza lavoro o in attesa di occupazione.

Infatti, tra i requisiti da rispettare, oltre a quello anagrafico, c’è anche quello sociale. Nella fattispecie, il richiedente deve essere disoccupato o ad esempio percepire sussidi statali, come ad esempio il reddito di cittadinanza.

Il bonus patente è nuovo nel panorama degli aiuti per il 2022, pensati per i giovani e per tutti coloro che hanno bisogno di trovare un lavoro.

Da non confondere con la misura di cui si parlava nel 2021 e che prevedeva un rimborso al massimo del 50% delle spese e non superiore a 1.000€. In realtà, l’iniziativa non è mai partita e il bonus patente prenderà ufficialmente il via a partire dal 1° luglio 2022, secondo condizioni e modalità che stiamo illustrando.

Come avere bonus patente 2022

La Legge di Bilancio 2022 ha stanziato i fondi necessari per finanziare il bonus patente, in forma di 

voucher ai giovani fino a 35 anni, per un ammontare complessivo di 3,7 milioni per il 2022 e 5,4 milioni all’anno dal 2023 al 2026.

Infatti, la misura è in partenza da quest’anno ma resterà a disposizione di tutti i giovani che vogliono prendere la patente per guidare mezzi pesanti, per la durata di cinque anni.

Leggi anche:  Petrolio in tilt: il prezzo affonda, cosa succede al greggio?

L’importante, ai fini dell’ottenimento del bonus, è tenere presente che si tratta di un rimborso spese. Pertanto, il ragazzo che intende richiedere il suo voucher, deve poter dimostrare di avere effettivamente sostenuto quelle spese per il conseguimento della patente e del CQC.

A questo punto, a partire per l’appunto dal 1 luglio 2022, sarà possibile compilare il modulo per la richiesta, sull’apposita piattaforma.

Il decreto Milleproroghe autorizza il rimborso di tutte le spese effettuate entro e non oltre il 31 dicembre 2026.

Il budget a disposizione è di 2.500€ per ogni futuro autista. Questa somma deve corrispondere al massimo all’80% del totale pagato nel suo complesso.

Se dunque, ad esempio, il ragazzo ha sostenuto 3.300€ di costi, allora ha diritto all’80% di rimborso ma non oltre la cifra di 2.500€. L’80% di 3.000€ corrisponde invece a 2.640€, quindi la differenza resta a carico di chi ha conseguito la patente.

Per quanto si tratti di un bonifico, da parte dello Stato, sul conto corrente del beneficiario, la somma accreditata non entra a far parte dell’imponibile Irpef e non si calcola nel valore dell’Isee familiare.

Bonus patente 2022 dove richiederlo

La domanda per poter ottenere il bonus patente 2022 si compila e va inviata online.

L’iter dunque si svolge in maniera telematica, senza necessità di doversi presentare presso un ufficio o allo sportello.

È ill Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibili, insieme al Ministero dell’Economia e delle finanze, che mette a disposizione una piattaforma sui cui espletare la procedura.

Leggi anche:  Carta Acquisti luglio 2022 accredito 80 euro: perché non tutti l’hanno ricevuto?

La nuova interfaccia digitale consentirà di accedere al modulo da compilare con tutte le informazioni relative al proprio percorso, a partire dai dati anagrafici, dalla situazione sociale (quale per esempio quelle attestanti il proprio status di disoccupato), nonché i vari giustificativi di spese sostenute per ottenere la nuova patente CQC e le abilitazioni necessarie per l’esercizio della professione.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook