Alcuni Comuni erogano bonus per i figli minorenni per l’estate: dove e come richiederlo

Spuntano nuovi bonus per i figli minorenni e per le loro famiglie: in moltissimi Comuni e Regioni italiane sono state introdotte nuove agevolazioni e bonus per l’estate. Quali si possono richiedere?

Grazie al bonus figli minorenni, l’INPS paga un assegno fino a 400 euro a famiglia per i bambini e ragazzi da dai 3 ai 14 anni che intendono trascorrere l’estate presso i campus estivi, oppure fino a 100 euro a settimana per ogni figlio che frequenta il centro estivo.

Non solo: a livello locale sono state introdotte diverse agevolazioni per le famiglie con figli a carico: dall’Emilia Romagna all’Umbria, dal Piemonte alla Valle D’Aosta, fino al Friuli Venezia Giulia. Quali sono i bonus figli minorenni da richiedere per l’estate?

Ecco una guida completa alle agevolazioni per le famiglie e per i figli: scopri subito quale puoi richiedere e invia la tua domanda.

Bonus figli minorenni per l’estate: scadenza 20 giugno

Il primo bonus figli minorenni che presentiamo è stato promosso dall’INPS per le famiglie dei dipendenti pubblici ed ex dipendenti pubblici: grazie a questa agevolazione – confermata anche per l’estate 2022 – è possibile ottenere fino a 100 euro a settimana. Come?

Se hai figli a carico di età compresa tra i 3 e i 14 anni puoi richiedere un bonus centri estivi all’INPS per ottenere un rimborso delle spese sostenute per l’iscrizione del proprio figlio (e la relativa frequenza) di un campus estivo. 

Il rimborso è valido fino a un massimo di 4 settimane (20 giorni complessivi), ovvero fino a 400 euro a figlio.

Il bonus centri estivi INPS 2022 per i figli minorenni e per le loro famiglie si può richiedere solo fino al 20 giugno 2022. Il periodo di frequenza del campus, invece, deve essere compreso tra il 1° giugno e il 10 settembre 2022. 

Bonus figli minorenni, tutti i bandi dalle Regioni: elenco completo

L’elenco delle Regioni che hanno introdotto il bonus centri estivi 2022 per i figli minorenni e per l’estate è piuttosto lungo: dall’Emilia Romagna all’Umbria, dalla Valle D’Aosta al Piemonte, fino al Friuli Venezia Giulia. 

Leggi anche:  Bonus 200 euro, per docenti e Ata a tempo indeterminato nessuna autodichiarazione. I precari con contratto al 30 giugno in attesa

In alcuni casi, sono persino i singoli Comuni italiani a dotarsi di bandi per i bonus centri estivi: per verificare se sono attivi nuovi incentivi a livello locale, invitiamo a consultare i siti web ufficiali di Comuni e Regioni.

Passiamo in rassegna i bandi attivi e scopriamo chi può richiedere i contributi locali.

Bonus figli minorenni – Emilia Romagna: 336 euro a figlio

La prima Regione ad aver introdotto il bonus figli minorenni, per la fruizione dei centri estivi diurni, è stata l’Emilia Romagna: l’importo massimo che ogni famiglia può ottenere è di 112 euro a settimana. A chi spetta?

Per richiedere il bonus figli minorenni, ogni famiglia deve avere a carico un bambino o ragazzo di età compresa tra i 3 e i 13 anni, oppure fino a 17 anni se il giovane presenta delle forme di disabilità.

Il bonus figli minorenni, però, spetta solo in presenza di alcuni requisiti: oltre ai figli a carico, la famiglia deve essere composta da un solo genitore, oppure da entrambi ma monoreddito, e deve risiedere nel territorio dell’Emilia Romagna.

Non solo: è richiesto anche un ISEE inferiore a 28.000 euro. Dunque la famiglia deve possedere un ISEE basso, oppure avere al suo interno almeno un genitore in cassa integrazione o disoccupato.

C’è tempo fino al 30 giugno 2022 per richiedere il bonus figli minorenni e ottenere fino a un massimo di 336 euro a famiglia, per la fruizione di massimo 3 settimane di campi estivi.

Bonus figli minorenni – Umbria: 65 euro a settimana

L’Umbria ha stanziato nuovi fondi per il bonus figli minorenni e centri estivi: rispetto all’Emilia Romagna, in questo caso il contributo massimo che ogni famiglia può ottenere è pari a 65 euro a settimana per un massimo di tre mesi.

Leggi anche:  Vaccini Covid, il Regno Unito verso la terza dose. Gli esperti contro l'Oms: "Dobbiamo proteggere gli inglesi"

Il bonus figli minorenni prevede la possibilità di ottenere un rimborso per le spese di iscrizione e frequenza dei centri estivi diurni della Regione, limitatamente al periodo compreso tra il 13 giugno e l’11 settembre 2022. 

Possono richiedere il contributo regionale solo i residenti che hanno a carico bambini nati dopo l’11 settembre 2005 (età massima 16 anni).

Gli importi del bonus figli minorenni variano in funzione dell’età del bambino:

  • da 0 a 2 anni è previsto un rimborso pari a 65 euro;
  • per i bambini di 3 anni è previsto un bonus pari a 53 euro
  • per i bambini e ragazzi dai 4 ai 16 anni è previsto un contributo pari a 45 euro.

La richiesta del bonus figli minorenni per i centri estivi può essere presentata esclusivamente online, ma solo a partire dal mese di settembre 2022.

Bonus figli minorenni – Valle D’Aosta: fino a 40 euro a settimana

Passiamo ora alla Valle D’Aosta: la Regione ha introdotto nuovi bonus figli minorenni per la frequenza di centri estivi diurni. Come funzionano?

Per tutte le famiglie con figli a carico di età compresa tra i 4 e i 17 anni è prevista la possibilità di richiedere un rimborso per le spese relative all’iscrizione e alla frequenza del campus estivi organizzati e svolti su tutto il territorio regionale.

L’importo del bonus figli minorenni varia in funzione del reddito:

  • ISEE compreso tra 8.000 euro e 15.000 euro – bonus pari a 40 euro a settimana;
  • ISEE compreso tra 15.000 euro e 22.000 euro – bonus pari a 25 euro a settimana.

La domanda per ottenere il voucher si può presentare esclusivamente online, visitando direttamente il sito web del proprio Comune di residenza.

Bonus figli minorenni – Piemonte: “Estate Ragazzi” a Torino

Il Piemonte ha previsto un bando per la partecipazione ad attività estive per i bambini e ragazzi: si tratta, in realtà, di un’iniziativa promossa dalla città di Torino. 

Leggi anche:  Le Iene Show streaming: dove vedere le puntate in tv e replica

“Estate Ragazzi” è il nome del programma al quale possono aderire tutte le famiglie con figli minorenni a carico, godendo di prezzi vantaggiosi. La richiesta deve essere corredata da una dichiarazione ISEE in corso di validità.

Bonus figli minorenni – Friuli Venezia Giulia: come ottenerlo

Infine, anche il Friuli Venezia Giulia ha confermato nuovi bonus per i figli minorenni che frequentano i centri estivi: è stata introdotta la cosiddetta “Dote Famiglia”.

Grazie a questo programma, le famiglie friulane con figli a carico possono ottenere dei contributi economici per l’iscrizione e la frequenza di attività ludiche, ricreative ed estive.

Per ottenere il bonus figli minorenni del Friuli, però, la famiglia richiedente deve possedere un ISEE inferiore a 30.000 euro all’anno. La domanda si presenta esclusivamente online.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook