Alex Zanardi, vent’anni fa l’incidente che ha cambiato la sua vita e quella di molti altri

Condividi articolo tramite:

Erano passati appena quattro giorni dall’11 settembre. Il mondo era ancora bloccato. Molti voli fermi, tanti eventi rimandati. Non quella gara. Sul circuito tedesco del Lausitzring si corre la Formula CART. Le immagini sono terribili e indimenticabili. L’auto di Alex Zanardi va in testacoda e praticamente si ferma in mezzo alla pista. L’impatto con quella del canadese Tagliani la spezza. «Era come fosse esplosa una bomba», raccontò un commissario. I soccorsi immediati, la corsa in ospedale.

Sono pochissimi a credere che Zanardi ce la possa fare, tanto che gli danno l’estrema unzione, e lui invece mostra di essere straordinario.

Dopo tre giorni di coma, sedici operazioni e l’amputazione delle gambe, guarda la moglie accanto al letto: «Daniela, ma è vero che sono ancora vivo?». Tre mesi dopo si presenta in piedi alla cerimonia dei caschi d’oro a Bologna. C’è Michael Schumacher a premiarlo e lui, alla prima uscita dopo l’incidente, si alza in piedi. «Vi volevo dire che mi sono spezzato ma non mi piego, è una gara dura ma faccio il massimo per vincerla».

Torna in pista Zanardi, che, figlio di una casalinga e di un idraulico, aveva da sempre la passione dei motori. I genitori erano contrari, avevano perso la figlia Cristina in un incidente stradale. Poi dissero sì ai kart, il primo costruito in garage. Torma in pista dopo l’incidente cui erano seguiti otto arresti cardiaci e a causa del quale era rimasto per 55 minuti con meno di un litro di sangue in corpo. Detto da lui? «Sono diventato un caso per la scienza».

Leggi Anche |  Patrick Dempsey e sua moglie Jillian: vederli insieme vi lascerà senza fiato

È rimasto pilota ed è diventato paraciclista da 6 medaglie olimpiche e 12 titoli mondiali, triatleta, conduttore di un programma che non si poteva chiamare che Sfide e soprattutto esempio. Alle scorse paralimpiadi decine di atleti lo hanno citato come mentore. «Ringrazierò sempre Alex Zanardì, perché è anche merito suo se ho imparato ad amare questo sport. Questa medaglia è anche sua» ha detto Katia Aere, bronzo nella gara su strada a 50 anni. Il ct dell’Italia del paraciclismo Mario Valentini: «Continuiamo a correre con Alex nel cuore per fare ancora meglio».

È quello che ha sempre fatto Alex Zanardi: migliorarsi sempre, non mollare mai. «Sta combattendo, come ha sempre fatto», ha detto la moglie Daniela lo scorso luglio, un anno dopo l’incidente in handbike che lo ha riportato in ospedale e ora a fare un lungo periodo di riabilitazione. Abbattersi non è parola del vocabolario zanardiano, dell’uomo che si è sbrigato ad alzarsi in piedi dopo l’amputazione per portare suo figlio sulle spalle e che ha saputo affrontare tutto con leggerezza: «Ora se mi rompo una gamba, basta una chiave a brugola del 4 e torno in piedi!».

Leggi Anche |  In Cina e Asia - Il Mar cinese al centro della disputa tra Washington, Pechino e Tokyo

Soprattutto ha risposto con franchezza e lucidità a quello che la vita gli ha messo davanti: «Mi sono concentrato su quello che era rimasto di me non su quello che avevo perso nell’incidente» perché «se ogni giorno fai una cosa, anche piccola, col tempo puoi muovere le montagne».

LEGGI ANCHE

Paralimpiadi, i successi del ciclismo seguendo l’esempio di Alex Zanardi

LEGGI ANCHE

Bebe Vio: «Lo sport sempre più per tutti»

LEGGI ANCHE

Alex Zanardi, la moglie Daniela: «Non parla, ma comunica con noi e si allena»

LEGGI ANCHE

Alex Zanardi dopo il record: «Ho anche un discreto culo…»

LEGGI ANCHE

Mezzo secolo di Alex Zanardi, il campione in 50 curiosità

Leggi Anche |  Covid, ospedali senza medici, ma una categoria è esclusa: la denuncia

LEGGI ANCHE

Alex Zanardi: «Non sono un eroe, ma un ottimista che ci prova»

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: