Allarme siccità: proclamato lo stato d’emergenza in queste 5 Regioni italiane

Dopo un incontro durato pochi minuti, Palazzo Chigi ha deciso: via libera allo stato di emergenza per l’allarme siccità in 5 regioni italiane. Per fronteggiare l’emergenza ed eseguire i primi interventi sono stati stanziati 36,5 milioni di euro, così ripartiti:

  • 10,9 milioni di euro all’Emilia-Romagna;
  • 9 milioni di euro alla Lombardia;
  • 7,6 milioni di euro al Piemonte;
  • 4,8 milioni di euro al Veneto;
  • 4,2 milioni di euro al Friuli Venezia Giulia.

Come già successo ai tempi della prima ondata del Covid-19, lo stato di emergenza garantisce alle regioni dei ristori grazie ai quali le imprese possono provvedere alla drammatica situazione in atto. In questo caso, sopperire all’aumento dei costi che le imprese agricole hanno dovuto sostenere per l’irrigazione. Chiari a tal proposito il messaggio lanciato dal presidente di Coldiretti Toscana e quello lanciato dal Presidente Ettore Prandini, che a Il Sole 24 Ore rivela:

Leggi anche:  Bonus 200 euro, INPS choc: rinvio a ottobre per NASpI, Stagionali, Braccianti, ex Bonus Covid [UFFICIALE]

“I programmi contro la siccità sono importanti per salvare le 270 mila imprese agricole che si trovano nelle aree coinvolte e che rappresentano il 49% del valore dell’agricoltura italiana.”

È atteso dunque nei prossimi giorni un Decreto Siccità, che vedrà al centro misure di potenziamento e adeguamento delle infrastrutture idriche. Prima fra tutte, l’ammodernamento di una ventina di acquedotti italiani. In quell’occasione ci sarà anche la nomina di un commissario straordinario che si occupi proprio della realizzazione di tali opere.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Leggi anche:  Napoli, l'offerta di lavoro choc e il coraggio di Francesca: 'Così i giovani come me possono aprire gli occhi'

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  REDDITO DI CITTADINANZA IN ITALIA, MA VIVEVANO ALL'ESTERO: SMANTELLATA UNA TRUFFA DA OLTRE 1 MILIONE DI EURO

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook