aumentano i rischi di recessione. Meno redditi, prezzi su- Corriere.it

L’economia globale è «come una nave in acque tempestose» e «i rischi di recessione stanno aumentando». L’allarme è del Fondo monetario internazionale che si appresta a tagliare ancora le sue stime di crescita per il 2023, già portate «ad appena» il +2,9% meno di tre mesi fa. «Un numero di Paesi pari circa un terzo dell’economia mondiale sperimenterà almeno due trimestri consecutivi di contrazione quest’anno o il prossimo. E anche se la crescita sarà positiva la sensazione sarà comunque quella di una recessione a causa del calo dei redditi reali e dell’aumento dei prezzi», ha avvertito la direttrice dell’organizzazione di Washington nel discorso di presentazione dell’assemblea annuale.

I numeri ufficiali saranno pubblicati la prossima settimana ma sin d’ora Georgieva fa sapere che la minor crescita attesa tra oggi e il 2026 vale 4.000 miliardi, «una cifra pari all’economia della Germania». Tutte le maggiori economie mondiali stanno rallentando. «L’Eurozona è colpita severamente dalla riduzione delle forniture di gas dalla Russia; la Cina soffre per la pandemia e la profonda flessione del mercato immobiliare; e il ritmo sta frenando anche negli Stati Uniti, con l’inflazione che riduce il reddito disponibile e la domanda dei consumatori, e il rialzo dei tassi d’interesse che pesa sugli investimenti». E tutto ciò si riflette anche sulle economie emergenti e in via di sviluppo, in termini di riduzione delle esportazioni.

Leggi anche:  Tiktok diventa a pagamento, svolta per l’app e mazzata per gli utenti

È necessario attuare «una politica fiscale responsabile, che protegga i più vulnerabili, senza alimentare l’inflazione». Così la direttrice generale del Fondo monetario internazionale, Kristalina Georgieva, all’Annual Meeting Curtain Raiser alla Georgetown University. «Data la gravità della crisi del costo della vita – sottolinea -, i governi dovrebbero adottare misure fiscali non solo temporanee, ma anche mirate, con un’attenzione mirata alle famiglie a basso reddito. Laddove è probabile che i prezzi elevati dell’energia persistano, i governi potrebbero fornire un aiuto diretto alle famiglie a basso e medio reddito e ridurre al minimo l’uso dei controlli sui prezzi».

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Leggi anche:  Beautiful anticipazioni: Ridge crede alla buonafede di Thomas ed è preoccupato per Steffy

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Leggi anche:  Imma Tataranni 2, anticipazioni della prima puntata

Google News