Notizie H24

Scopri tutti gli aggiornamenti e le notizie del giorno in tempo reale!

Ban Huawei: MediaTek chiede permesso agli USA per fornire processori al colosso

Condividi Tramite:


E’ ormai trascorso pi di un anno da quando il governo Trump ha imposto il ban a Huawei, ma la situazione non tende ancora a migliorare. Anzi, di recente Huawei ha dichiarato che non sar pi in grado di produrre i suoi chipset Kirin, che rappresentano il cuore pulsante di una parte fondamentale della sua line-up. L’azienda non pu rivolgersi a Qualcomm e Samsung, non disponibili come opzioni alternative a causa del divieto, ma potrebbe trovare in MediaTek un comodo alleato.

Si di recente discusso della soluzione MediaTek come la pi valida sostenibile da Huawei, tuttavia a partire dal 15 settembre gli Stati Uniti intendono chiudere alcuni buchi del divieto impedendo anche a MediaTek di collaborare con il colosso delle telecomunicazioni. In risposta alle nuove norme, per, MediaTek ha annunciato di aver formalmente presentato una richiesta di licenza per continuare a fornire chip a Huawei, licenza che potrebbe rappresentare l’ultima spiaggia per il partner.
Se gli USA negassero anche questa richiesta, al momento non chiaro il modo in cui Huawei potr essere in grado di procedere con la produzione dei propri dispositivi, visto che sarebbe impossibile senza forniture da terzi o la possibilit di aver accesso ad alcuna tecnologia per la produzione dei SoC integrati. L’azienda non potr pi produrre i propri Kirin, e l’ultima societ terza capace di rispondere alle esigenze del colosso MediaTek. Se i cinesi non otterranno la licenza dagli USA, insomma, chiaramente molto difficile prevedere quale sar il futuro di Huawei.
MediaTek ha comunicato in questi giorni che intende rispettare il ban di Huawei da parte degli USA: “MediaTek ribadisce il suo rispetto degli ordini e delle regole pertinenti sul mercato globale e ha gi richiesto l’autorizzazione alla parte statunitense in conformit con le regole vigenti”, si legge in una nota divulgata dall’azienda. MediaTek e Huawei sono entrambe aziende cinesi e potrebbero presto, con l’inasprirsi del ban, decidere di ignorare la stretta USA e continuare a collaborare per mantenere Huawei in vita. Rimane stranamente inerte, invece, la Cina, con il governo che potrebbe operare presto decisioni drastiche qualora Huawei si trovasse privata di qualsiasi soluzione.




Potrebbe interessarti anche...