Bancomat, arrivata la conferma ufficiale: ecco cosa succede

Utilizzare il Bancomat è una delle cose che facciamo quotidianamente e che determina maggiormente le nostre vite. L’utilizzo libero del denaro è infatti una delle condizioni essenziali per vivere quotidianamente in una democrazia capitalistica, e le minacce che arrivano periodicamente sulle restrizioni delle libertà legate al denaro sono una delle massime preoccupazioni degli italiani.

Molto spesso si legge in giro di articoli in cui in futuro si potrebbe non prelevare più dai Bancomat, ma spesso sono solo leggende metropolitane. Quello che è indubitabilmente vero, invece, è che il mondo della finanza, della gestione del denaro, e in particolare quello legato ai Bancomat è spesso in fermento per determinare dei forti cambiamenti dei quali a volte non ci accorgiamo. È di qualche tempo fa la conferma ufficiale di una decisione che l’Antitrust prenderà nel prossimo futuro e che potrebbe influenzare la nostra vita quotidiana.

Leggi anche:  Ecco come eliminare all’istante l’odore pungente di muffa proveniente da vecchi libri e fotografie senza rovinarli

Ecco cosa succede il 31 Ottobre 2022

L’Antitrust deciderà sulla proposta, avanzata da Bancomat e dalle banche, di addebitare la commissione interbancaria in caso di prelievo presso istituto diverso dal proprio al cliente finale. I clienti già oggi pagano una cifra (in genere 2 euro, ndr) per il pagamento della commissione interbancaria, che ha però una cifra massima di 0.50 cent. Gli altri soldi addebitati al cliente servono per i costi di gestione delle pratiche per la richiesta che una banca deve fare all’altra per ottenere la commissione.

Lo spostamento dell’addebito della commissione interbancaria dall’istituto al cliente potrebbe portare all’eliminazione dei costi di gestione. Ma la possibilità di innalzare il prezzo massimo della stessa commissione ad 1.50 potrebbe ugualmente far lievitare i costi di un prelievo presso uno sportello di una banca diversa dalla propria. Una questione di non poco conto per la quale l’Antitrust ha prolungato l’istruttoria di ben sei mesi, dallo scorso Aprile.

Leggi anche:  Linea Verde Estate | 24 luglio 2022 | 7° puntata

Bancomat, si potrà prelevare dai negozi?

L’altra novità proposta da Bancomat e dalle banche riguarda la possibilità di utilizzare il POS di specifici esercenti per prelevare denaro. Secondo quanto proposto si potrebbe, in futuro, prelevare denaro da esercenti come il tabaccaio, il benzinaio e i supermercati. I dubbi su questa formula riguardano anche in questo caso le commissioni: chi incasserà il costo dell’operazione? I negozi avranno una loro commissione per il servizio?

E soprattutto: che senso avrebbe prelevare da negozi ai quali è stato imposto l’utilizzo del POS soltanto pochi mesi fa proprio per disincentivare l’uso del contante e la connessa evasione fiscale? La sensazione è che il contante non vada a scomparire nel prossimo futuro, ma che il suo uso possa essere ancora più contraddittorio di quanto non lo sia ora.

Leggi anche:  Ballando con le stelle 2021, le 13 coppie ufficiali in gara quest’anno


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook