Bancomat, in questi casi non funzionerà più: pazzesco, ecco quando

Il Bancomat resta uno dei princiapali circuiti di pagamento più utilizzati nel nostro paese: è stata proprio la società Bancomat SpA a rappresentare una delle prime forme di pagamento elettronico tra tessere con banda magnetica e sportelli automatici.

Non è un caso che il termine stesso sia diventato simbolico quando si tratta di prelevare contanti o anche pagare attraverso i POS, operazione sempre più diffusa anche da chi non ha un conto corrente, essendo le prepagate sempre molto diffuse.

ATM in diminuizione

Se la diffusione di questi strumenti non accenna a rallentare, risulta opposta la situazione per gli ATM, correlati alle banche: nel nostro paese è sempre più evidente una graduale dismissione di questi sportelli, principalmente per due motivi: le filiali risultano oramai troppo costose e non così indispensabili per la clientela, oramai sempre più abituata a far uso di home banking, attraverso smartphone e personal computer.

Leggi anche:  Rugby World Cup 2023, ecco il calendario - Metropolitan Magazine

L’altra motivazione è correlata a politiche sempre più votate al cashless, ossia ad una struttura economica sempre più votata al digitale.

Bancomat, in questi casi non funzionerà più: pazzesco, ecco quando

Nonostante ciò le carte di pagamento risultano ancora indispensabili per un numero estremamente alto di operazioni, e ciò è riscontrabile anche dalla continua evoluzione di questi strumenti. Trattandosi di strumenti tecnologici avanzati, in teoria “basta poco” per alterarne il funzionamento ad esempio tramite smagnetizzazione, che può essere causata dall’avvicinamento a calamite, televisori e smartphone, ma anche da un urto violento della banda magnetica presente sulla parte posteriore della carta.

Gli sportelli possono subire malfunzionamenti in seguito a “forzature” dei sistemi di erogazione delle banconote così come in corrispondenza delle fessure di inserimento della tessera, che può risultare danneggiata dopo l’uso. Se questa viene “catturata” e danneggiata, dal punto di vista legale, le responsabilità del danno causato è interamente a carico della banca.

Leggi anche:  Sexify avrà una seconda stagione?


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Per ciclamini fioriti fino alla primavera e senza foglie gialle proviamo questo concime naturale a costo zero

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook