Bando per il chiosco di Zinola a Savona, il concessionario rinuncia: il Comitato di Gestione Portuale valuterà la seconda offerta

Tutto da rifare e non mancano le polemiche.

Il bando di gara per la concessione decennale demaniale marittima relativa al fabbricato ad uso turistico ricreativo sulla spiaggia di Zinola era stato aggiudicato lo scorso 30 giugno dal Comitato di gestione dell’Autorità Portuale ma il concessionario ha rinunciato.

“L’assegnatario ha rinunciato quindi verrà rifatta la commissione e il Comitato valuterà la seconda offerta pervenuta” ha detto il direttore dell’ufficio territoriale di Savona dell’Autorità di Sistema Portuale Paolo Canavese.

Però non stanno mancando le discussioni tra i residenti, in quanto il rilascio era avvenuto con la stagione estiva già iniziata e in questo momento con tre settimane di ritardo si rischia che la struttura non riapra prima di settembre.

Il consigliere di maggioranza della lista “RiformiAmo Savona” Carlo Frumento ha infatti già pronta una lettera:

“In qualità di Consigliere Comunale con delega al quartiere di Zinola, a seguito delle continue segnalazioni e lamentele dei cittadini abitanti in prossimità dei giardini del quartiere, porto alla vostra attenzione un problema che considero di primaria cd urgente importanza. Il bar di nuova cognizione non è stato ancora attivato e secondo le informazioni raccolte dal sottoscritto il vincitore del bando si è dichiarato non disponibile ad aprire la struttura visti i problemi burocratici ancora in corso con l’Autorità Portuale – dice il consigliere Frumento – Dato per certo che questa attività, per quest’estate, non può risolvere i problemi dobbiamo attivarci per predisporre sulla spiaggia libera n° 2 wc chimici ed una doccia, il tutto a servizio della spiaggia libera”.

Leggi anche:  Contratti di sviluppo: nuovi fondi in arrivo con il Decreto Aiuti bis

Oltre a ciò mi viene segnalato che i bagni in muratura costruiti in prossimità del giardino Matini sono chiusi mentre potrebbero risolvere una parte dei problemi se lasciati aperti e puliti da addetti comunali ed eventualmente dalle persone che usufruiscono del reddito di cittadinanza che a turno potrebbero occuparsi della tenuta in esercizio di questa struttura, in particolare nei giorni di venerdì, sabato e domenica quando la spiaggia di Zinola ed i giardini sono invasi da una moltitudine di persone” ha proseguito l’esponente della lista “RiformiAmo Savona”.  

L’intervento di riqualifica della passeggiata compresa tra Savona e Vado Ligure aveva visto la partecipazione dell’Autorità Portuale che, con un investimento di 800 mila euro, aveva realizzato due edifici a servizio della spiaggia libera del quartiere savonese.

Leggi anche:  Aereo precipitato a Milano su una palazzina: 8 le vittime coinvolte

Il primo, realizzato in legno e dotato di vetrate, ospiterà quindi un bar, una sala destinata ad uso ricreativo e un deposito per sdraio e ombrelloni; il secondo, è dotato di servizi igienici, spogliatoi e docce, accessibili anche a persone con difficoltà motorie o disabilità.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Bonus 2022, ecco tutti i 35 aiuti erogati quest'anno

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook