Bonus 150 euro non è sempre in automatico: il modulo da scaricare e compilare

Grande fermento per il bonus 150 euro che sarà erogato a novembre dal Governo e destinato a un’ampia platea di beneficiari.

Si tratta di un incentivo statale per aiutare i cittadini italiani in difficoltà a causa dell’aumento delle tariffe dell’energia elettrica e del gas e dell’inflazione.

bonus 150
Canva

La data ufficiale è novembre e il bonus 150 euro sarà erogato sia dall’INPS sia dai datori di lavoro che poi recupereranno la somma anticipata come compensazione nel flusso mensile Unimens.

Il bonus 150 euro non è sempre in automatico: ecco l’autodichiarazione da scaricare e compilare

Complessivamente il bonus 150 euro sarà versato a circa 22 milioni di persone. Una ampia platea di beneficiari tra i quali: lavoratori dipendenti, autonomi e stagionali, pensionati, colf e badanti, percettori Naspi e del reddito di cittadinanza. Ma anche altri ai sensi degli articoli 18 e 19 del decreto Aiuti Ter.

Leggi anche:  Gladiatori di Roma film stasera in tv 14 maggio: cast, trama, streaming

Attenzione, però, perché mentre i requisiti sono invariati il reddito, rispetto al precedente bonus, è cambiato: ora i richiedenti devono avere un reddito inferiore a 20mila euro.

Inoltre, come il precedente bonus 200 euro anche questo sarà erogato con modalità diverse in base alla categoria dei beneficiari.

Nello specifico, i lavoratori dipendenti lo riceveranno direttamente in busta paga dai datori di lavoro. Ma solo per quelli che dimostreranno una retribuzione mensile del mese di novembre inferiore a 1.538 euro.

Però, i lavoratori dipendenti del settore privato dovranno compilare un’autodichiarazione come è accaduto con il bonus 200 euro. Nella dichiarazione dovranno confermare:

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Leggi anche:  Eni entra nel piu' grande progetto al mondo di gas naturale liquefatto in Qatar

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia

  1. Telegram – Gruppo
  2. Facebook – Gruppo
  • di non essere titolare di uno o più trattamenti pensionistici. In tale caso sarà l’INPS a erogare il bonus;
  • la non presenza di un beneficiario del reddito di cittadinanza all’interno del nucleo familiare;
  • in caso di più contratti di lavoro, di non aver richiesto il bonus a un altro lavoro di datore.

Ecco qui il modulo bonus 150 euro per lavoratori dipendenti settore privato. Ricordiamo che il modulo è un facsimile e non il modello ufficiale e che può essere scaricato, compilato e, in seguito, presentato al datore di lavoro.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Leggi anche:  Salviamo la diversità culturale: può aiutarci a fermare la crisi climatica

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News