Bonus 200 euro, chi subito e chi aspetta (calendario ufficiale di pagamento)

Il mese di luglio è anche quello di pagamento del bonus 200 euro “una tantum” del decreto Aiuti. Non tutte le categorie ammesse, tuttavia, lo riceveranno in questo mese. Alcuni dovranno aspettare.

Innanzitutto, ricordiamo chi ha diritto al beneficio. Si tratta delle seguenti categorie di soggetti:

  • lavoratori dipendenti (pubblici e privati)
  • pensionati
  • percettori di prestazioni INPS (reddito cittadinanza, NASPI, disoccupazione agricola, ecc.)
  • titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa
  • lavoratori domestici (colf e badanti)
  • gli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo
  • gli autonomi occasionali (senza partita IVA)
  • stagionali, a tempo determinato e intermittenti (compresi i lavoratori a tempo determinato del settore agricolo);
  • incaricati alle vendite a domicilio.

Per i lavoratori autonomi con partita IVA occorre attendere un apposito decreto attuativo.

Bonus 200 euro, il pagamento a luglio non per tutti

Ricevono il bonus 200 euro “una tantum” a luglio solo le seguenti categorie di soggetti:

  • lavoratori dipendenti (sulla retribuzione di competenza del mese di luglio)
  • nuclei beneficiari percettori di reddito cittadinanza
  • titolari di
    • uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria
    • pensione o assegno sociale
    • pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti
    • trattamenti di accompagnamento alla pensione.
Leggi anche:  Harry Potter maratona: su Italia 1 tutti i film della saga

Per tutte le menzionati categorie non bisogna fare domanda. E’ automatico (tranne i dipendi settore privato che devono presentare preventivamente in azienda il modello autocertificazione bonus 200 euro busta paga).

Anche colf e badanti lo ricevono a luglio (se presentano subito domanda). Altrimenti lo avranno dopo la presentazione della richiesta (in scadenza il 30 settembre 2022).

Chi deve aspettare ottobre

Riceveranno, invece, il bonus 200 euro ad ottobre 2022:

  • titolari di NASpI  e DIS-COLL
  • beneficiari di disoccupazione agricola 2021
  • già beneficiari delle ex indennità Covid 2021.

Tali soggetti non devono fare richiesta.

Dovranno, invece, fare domanda bonus 200 euro all’INPS entro il 31 ottobre 2022:

  • i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa
  • gli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo
  • gli autonomi occasionali (senza partita IVA)
  • stagionali, a tempo determinato e intermittenti (compresi i lavoratori a tempo determinato del settore agricolo);
  • incaricati alle vendite a domicilio.
Leggi anche:  Le Borse di oggi 16 giugno. Listini Ue e Wall Street in profondo rosso dopo la maxi stretta Fed: torna lo spettro recessione. Lo spread ...

Questi riceveranno il pagamento solo a partire da ottobre. Il riepilogo del calendario è quello dettato nel messaggio ufficiale INPS.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Sanremo, i Giovani democratici replicano sulla mancanza di personale al 'Pico de Gallo': "Paghe insufficienti per una mole di lavoro spoporzionata"

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook