Bonus 200 euro colf e badanti/ Entro quando devono fare domanda?

Il decreto aiuti prevedeva il bonus di 200 euro per il mese di luglio per far fronte al caro energia e all’inflazione dilagante che pesa sempre più sulle tasche dei consumatori chiamati a pagare 2241 euro a famiglia all’anno in più secondo l’ultimo rapporto Istat. Per questo il Governo è stato chiamato ad estendere le misure di welfare, e il bonus 200 euro, anche ad altre categorie come colf, badanti e baby-sitter oltre alle collaboratrici domestiche. Tuttavia queste categorie devono necessariamente presentare domanda.

Bonus 200 euro colf e badanti: quando sarà erogato?

La data di pagamento del bonus 200 euro per colf e badanti prevede tuttavia un termine per la presentazione della domanda che cade necessariamente il 30 settembre, poiché i pagamenti verranno effettuati entro il 31 ottobre 2022.

A differenza infatti dei lavoratori dipendenti, pensionati e percettori del reddito di cittadinanza, l’INPS ha necessità di sbagliare tutte le domande in entrata e comprendere se esistono i requisiti necessari per coloro che non sono già censiti automaticamente all’interno del sistema, per questo vi è la necessità di presentare domanda entro dei termini. La richiesta può essere fatta per via telematica, tramite il contact center oppure rivolgendosi agli enti di patronato. Il termine ultimo è il 30 settembre e quindi nella prima data utile il sistema procederà all’erogazione del contributo.

Leggi anche:  Turismo Sottosopra. Al via la campagna della Filcams Cgil

Bonus 200 euro: i requisiti per colf e badanti

Inizialmente colf e badanti che non hanno beneficiato di un bonus di 200 euro dal momento che si tratta di una tipologia di lavoro subordinato non soggetta a nessuna azienda o sistema per cui è possibile censire i lavoratori dipendenti. Quindi inizialmente queste categorie non furono nemmeno incluse all’interno del decreto ma il governo ha deciso di estendere il contributo a tutti coloro che effettivamente lavorano e quindi necessitano di ottenere un sostegno statale per far fronte al caro prezzi e all’inflazione.

Il datore di lavoro domestico si pone come sostituto di imposte dovrà procedere autonomamente quindi al versamento dei contributi alla dichiarazione dei redditi. Tuttavia si è compreso solo dopo che le persone che avrebbero quindi beneficiato il contributo sarebbero state poche, inoltre il contributo avrebbe anche assurto la funzione di incentivo alla regolarizzazione. Infatti colf e badanti che possono beneficiare dei 200 euro relativi al mese di luglio sono coloro che soddisfano alcuni requisiti, vale a dire:

Leggi anche:  Siracusa , il Comune di Siracusa convoca 30 percettori del Reddito di cittadinanza
  • essere regolarmente assunti dal datore di lavoro;
  • il rapporto di lavoro deve sussistere alla data del 18 maggio 2022;
  • il rapporto di lavoro deve essere iscritto nella Gestione dei lavoratori domestici dell’Inps;
  • avere un ISEE inferiore a 35 mila euro;
  • non essere titolari di attività di lavoro dipendente non riconducibile alla gestione del lavoro domestico o di uno o più trattamenti pensionistici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Se trovi la moneta con il gufo diventi super ricco: FOTO

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook