Bonus 200 euro/ Come ottenerlo? Domanda per lavoratori, in automatico per pensionati

Il bonus 200 euro è in arrivo a luglio, grazie al decreto aiuti, nelle buste paga dei lavoratori, nelle pensioni, a casa dei disoccupati e ai percettori di reddito di cittadinanza. Per ottenerlo è necessaria la domanda da parte dei lavoratori, mentre, i pensionati ricevono la quota in automatico, direttamente dall’Inps. È destinato ai lavoratori dipendenti, i quali, nell’anno 2021, non hanno superato un certo numero di reddito. In particolare, tali figure, non devono avere raggiunto la soglia di 35mila euro. È importante ricordare che i dipendenti dovranno dichiarare anche di non aver già ricevuto tale bonus da 200 euro, somma che spetta per una volta sola. Inoltre, non tutti i tipi di lavoratori possono ottenere questo prezioso incentivo.

Il bonus 200 euro non verrà trasferito in automatico per tutti: occorre fare richiesta tramite una domanda di autocertificazione da parte dei lavoratori dipendenti. Invece, per quanto riguarda i pensionati, potranno ricevere in modo automatico la somma. La stessa cosa vale anche per i disoccupati e altrettanto per i percettori di reddito di cittadinanza.

Leggi anche:  Come richiedere immediatamente fino a 200 con questi bonus figli gestiti dai Comuni

Bonus 200 euro: chi può richiederlo e come?

Il bonus 200 euro è un incentivo rivolto a lavoratori dipendenti con dei requisiti ben precisi. Il principale è avere un reddito inferiore a 35mila euro lordi. Cosa dichiarare nell’autocertificazione per avere il bonus 200 euro? Il lavoratore dovrà scrivere di non essere titolare di un trattamento pensionistico o del reddito di cittadinanza.

Chi può richiedere il contributo per il bonus 200 euro? I co. co. co. dovranno presentare la domanda all’Inps, invece, i lavoratori domestici potranno fare richiesta negli istituti di patronato tramite Pin, Carta nazionale dei servizi, Carta di identità elettronica o Spid. I lavoratori del campo del turismo, dello sport e dello spettacolo fanno parte della categoria dei beneficiari che lo ricevono in automatico. Diversamente è per i lavoratori dello spettacolo iscritti al fondo pensione, i quali, dovranno anch’essi fare domanda presso l’Inps.

Leggi anche:  Postepay, notizia shock per chi la usa: sarà presto disabilitata

Il modulo dell’autocertificazione per il bonus 200 euro deve contenere i dati anagrafici, il codice fiscale, il nome del datore di lavoro. Attualmente, ancora non è disponibile l’autocertificazione per poter presentare la domanda ma sono stati comunicati i requisiti per poter ottenere il bonus 200 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Bonus con ISEE da 5 a 40 mila euro, prima di fine anno: come inoltrare la domanda

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook