Bonus 200 euro è soltanto l’ultimo di 45 bonus disponibili. Lista completa aggiornata nel 2022

Bonus 200 euro è soltanto l’ultimo di 45 bonus disponibili. Lista completa aggiornata nel 2022

Il bonus di 200 euro che il governo Draghi ha approvato con il primo Decreto Aiuti una tantum per il mese di luglio 2022, e che potrebbe o avrebbe potuto essere prorogato fino a fine anno per dare maggiore potere di acquisto a lavoratori e pensionati con un aumento strutturale fino a fine anno di stipendi e pensioni, è solo l’ultimo dei bonus approvati per gli italiani.

Sono, infatti, diversi, una quarantina circa, i bonus disponibili per lavoratori, pensionati, imprese e famiglie italiane. Vediamo quali sono alcuni dei bnus disponinilie della lista completa aggiornata nel 2022. 

  • Bonus occhiali da vista e lenti a contatti chi può averlo
  • Bonus part time a chi spetta e importo
  • Bonus centri estivi e vacanza 2022 come funzionano e novità
  • Bonus donne disoccupate come averlo
  • Bonus asilo nido si può ancora richiedere e come
  • Bonus padri separati come funziona e chi può averlo
  • Bonus affitto giovani requisiti e importi
  • Bonus animali domestici cosa prevede
  • Bonus cultura e bonus docenti come funzionano e per chi
  • Bonus ristrutturazioni edilizie, mobili ed elettrodomestici ancora in vigore e per chi
  • Bonus caldaia e condizionatori cosa prevedono e per chi
  • Chi può richiedere bonus infissi, zanzariere e tende da sole e come funzionano 
  • Bonus ascensori e bonus facciate come funzionano
  • Bonus idrico in cosa consiste e chi può averlo
  • Bonus auto per acquisto auto green e scooter elettrici
  • Chi può usufruire del bonus bancomat 2022 e cosa prevede
  • Bonus Internet e abbonamenti giornali e riviste
  • Bonus patente 2022 regole
  • Bonus psicologo 2022 fino a 600 euro regole e limiti 
  • Bonus elettrico bollette di luce e gas e requisiti richiesti
  • Come funziona bonus trasporto pubblico 2022
  • Bonus verde e sismabonus ancora prorogati e spese previste
  • Superbonus 110% ancora prorogato
  • A chi spetta, come funziona e requisiti per bonus lavoratori agricoli 2022

Bonus occhiali da vista e lenti a contatti chi può averlo

Il bonus occhiali da vista e lenti a contatto consiste in uno sconto di 50 euro sull’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto direttamente alla cassa e di cui possono usufruire tutti coloro che hanno un Isee entro i 10mila euro.

A chi spetta bonus part time e importo

Nuovo è il bonus part time, contributo Il nuovo bonus destinato ai lavoratori con contratto di lavoro part time ciclico, di importo di 550 euro che spetta a coloro che al momento domanda soddisfano specifici requisiti che sono:

  • non essere titolari di altro rapporto di lavoro dipendente;
  • avere nel 2021 periodi non interamente lavorati non inferiori alle 7 e non superiori alle 20 settimane;
  • non essere precettori di Naspi;
  • non percepire altri trattamenti pensionistici.

Il bonus part time di 550 euro per lavoratori in part time viene erogato dall’Inps previa presentazione di apposita domanda e non concorrere alla formazione del reddito ma ancora incerti sono i tempi in cui dovrebbe essere pagato, forse il prossimo mese o anche più. 

Bonus centri estivi e vacanza 2022 come funzionano e novità

Anche quest’anno è possibile usufruire dei bonus centri estivi 2022 e bonus vacanza ma con qualche novità rispetto a quanto previsto lo scorso anno. In particolare, il bonus centri estivi 2022 viene erogato dall’Inps, previa presentazione di apposita domanda, sotto forma di contributo a titolo di rimborso spese per la partecipazione a centri estivi diurni in Italia riservati a minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni.

L’importo del bonus è di 100 euro a settimana per la frequenza di centri estivi diurni che può avere una durata minima di una settimana (cinque giorni) e fino ad un massimo di quattro settimane (20 giorni) anche non consecutive.

Possono accedere al bando per avere il bonus centri estivi 2022 di 100 euro i dipendenti e pensionati della Pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

Passando al bonus vacanza 2022, non vale più per tutti e dell’importo di 500 euro ma è destinato solo a determinate categorie di persone che sono studenti, insegnanti e pensionati. In tutti i casi, per poterne usufruire e avere gli importi dovuti, che variano in base a chi ne fa richiesta, bisogna partecipare ad appositi bandi Inps 

Leggi anche:  Sui bus di Sassari quasi gratis: 1.200 abbonamenti a 10 euro anziché 175

Bonus donne disoccupate come averlo

Altro bonus disponibile è il bonus donne disoccupate, che consiste in uno sgravio contributivo fino a 6.000 euro per datori di lavoro che assumono lavoratrici senza occupazione da almeno 12 mesi. La durata del beneficio varia da 12 (per contratti a tempo determinato) a 18 mesi (per indeterminati).

Bonus asilo nido si può ancora richiedere e come

Nonostante il debutto del nuovo assegno unico per i figli, che ha sostituito tutte le misure e le agevolazioni per famiglie con figli prima in vigore, è ancora possibile richiedere il bonus asilo nido, unico bonus rimasto insieme all’assegno unico, contributo di importo variabile destinato alle famiglie per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare per bambini di età inferiore ai 3 anni che affetti da gravi patologie non siano i grado di frequentare l’asilo nido.

Il bonus asilo nido viene riconosciuto fino al massimo di 3mila euro i base al reddito Isee. L’Inps ha, infatti, precisato l’importo del bonus asilo nido 2020, valido per bambini di età inferiore ai 3 anni, è di:

  • 3.000 euro l’anno per famiglie che hanno un Isee fino a 25 mila euro;
  • 2.500 euro l’anno per famiglie che hanno un Isee compreso tra 25 mila e 40 mila euro;
  • 1.500 euro l’anno per famiglie che hanno un Isee superiore a 40 mila euro e per famiglie che non presentano un Isee minorenni valido.

La domanda per avere il bonus asilo nido deve essere presentata all’Inps e può essere presentata solo dal genitore che sostiene effettivamente il pagamento della retta.

Bonus padri separati come funziona e chi può averlo

I genitori separati possono avere il bonus padri separati 2022, contributo economico dell’importo di 800 euro al mese e destinato a genitori separati che non ricevono l’assegno di mantenimento dall’altro coniuge per impossibilità economica.

Bonus affitto giovani requisiti e importi

I giovani di età compresa tra 20 e 31 anni che decidono di andare a vivere da soli prendendo casa in affitto come abitazione principale, diversa da quella dei genitori, possono usufruire del cosiddetto bonus affitto giovani che consiste in una agevolazione del 20% delle spese annue sostenute, fino a 2.000 euro ma valido solo se si rispettano specifici requisiti reddituali

Bonus animali domestici cosa prevede

Chi ha animali domestici può usufruire del bonus animali domestici, che consiste in una detrazione del 19% sulle spese sostenute per le cure mediche nel limite massimo di 550 euro ed una franchigia di 129,11 euro. 

Bonus cultura e bonus docenti come funzionano e per chi

Ancora disponibili i bonus cultura e docenti. Partendo dal bonus cultura, prevede un contributo di 500 euro per studenti di 18 anni (nati nel 2003) tramite registrazione sulla piattaforma 18App, è nominativo e spendibile sia nei negozi fisici che online, compreso Amazon.

Il bonus docenti prevede, invece, un contributo di 500 euro per tutti i docenti per acquisti di libri, riviste, corsi, biglietti per teatri e cinema, musei, eventi culturali, ecc.

Bonus ristrutturazioni edilizie, mobili ed elettrodomestici ancora in vigore e per chi

Ancora in vigore sono bonus ristrutturazioni edilizie, prorogato nelle stesse modalità già previste, e bonus mobili ed elettrodomestici collegati al bonus ristrutturazioni edilizie.

Il bonus mobili prevede una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili destinati ad abitazioni oggetto di ristrutturazione per un limite di spesa entro i 10mila, ridotto rispetto a quanto prema in vigore, mentre il bonus elettrodomestici spetta per l’acquisto di frigoriferi, congelatori, forni e altro per arredare casa che sia sempre oggetto di ristrutturazione. Anche in tal caso è prevista una detrazione del 50% per spese fino a 10.000 euro.

Bonus caldaia e condizionatori cosa prevedono e per chi

Si possono richiedere quest’anno ancora bonus caldaia e bonus condizionatori. Il primo prevede una detrazione per la sostituzione di un impianto per il riscaldamento della casa con agevolazione al 110% se si sostituisce la caldaia in contemporanea con un intervento trainante di ristrutturazione, al 65% cambiando l’impianto con uno di classe A o a maggiore efficienza, e al 50% per una caldaia di classe A, senza valvole.

Leggi anche:  "L'agenda la detta il virus": così politici e media stanno silenziando il dibattito sul Covid

Il bonus condizionatori può essere fruito da chi acquista (o sostituisce) un condizionatore nuovo a pompa di calore per avere un maggiore efficientamento energetico in casa e prevede una detrazione del 50% o del 65% sulla spesa sostenuta. Il credito è utilizzabile in diminuzione delle tasse da pagare o, in alternativa, è possibile fruire dello sconto in fattura.

Chi può richiedere bonus infissi, zanzariere e tende da sole e come funzionano 

Disponibile insieme al bonus caldaia e condizionatori anche il bonus infissi e zanzariere, che consistono in una detrazione fiscale del 50% per spese fino un a massimo 60.000 euro. L’agevolazione può essere usata sia per riduzione delle tasse da pagare o come sconto in fattura da parte dell’impresa che svolge l’intervento.

Anche il bonus tende da sole consiste in una detrazione del 50% fino a 60.000 euro sul prezzo d’acquisto e posa in opera di schermature solari interne o esterne.

Bonus ascensori e bonus facciate come funzionano

Sempre disponibile quest’anno il bonus ascensore che prevede una detrazione del 75% sulle spese per la rimozione delle barriere architettoniche nelle case tramite ascensori o montacarichi o per lo smaltimento di impianti già esistenti. Il credito può essere utilizzato in 5 quote, per abbassare il pagamento delle tasse.

Passando al bonus facciate, prevede una detrazione del 60% sulle spese da effettuare per le riqualificazioni delle case. 

Bonus idrico in cosa consiste e chi può averlo

Il bonus idrico ha un valore di 1.000 euro e vale per le spese di sostituzione di sanitari, rubinetti e soffioni doccia, ha un valore di mille euro e può essere usato solo per determinati lavori che sono spese di sostituzione di sanitari, spese di sostituzione di rubinetti e spese di sostituzioni soffioni doccia. 

In particolare, il bonus idrico vale per sostituzione e posa in opera di sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri per i sistemi di scarico, comprese le opere idrauliche e murarie collegate nonchè di smontaggio e dismissione dei sanitari sostituiti, e per l’installazione di rubinetti e soffioni per doccia, rispettivamente di controllo del flusso dell’acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto e portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto, comprese le opere idrauliche e murarie collegate alla sostituzione di rubinetti e soffioni. 
 

Bonus auto per acquisto auto green e scooter elettrici

Via libera anche a bonus per acquisto di auto green, elettriche o ibride, con rottamazione di un’auto più inquinante. Sono previsti incentivi fino a 5.000 euro per auto elettriche con emissioni tra 0-20g/Km (3.000 per l’acquisto + 2.000 per eventuale rottamazione), fino a 4.000 euro per l’acquisto di auto ibride plug-in, nella categoria 61-135 g/Km di CO2 (2.000 all’acquisto + 2.000 con rottamazione).

Insieme agli ecoincentivi per l’acquisto di auto elettriche o ibride, è disponibile anche il bonus scooter elettrici, che consiste in un contributo per l’acquisto di uno scooter elettrico del 40% fino a 4.000 euro con rottamazione e del 30% fino a 3.000 euro senza rottamazione. 

Il bonus scooter elettrici deve essere richiesto dalla concessionaria su ecobonus.mise.gov.it e vale al momento dell’acquisto come sconto sul prezzo di acquisto.

Chi può usufruire del bonus bancomat 2022 e cosa prevede

Il bonus bancomat è una agevolazione per professionisti e commercianti, di importo fino a 480 euro, che viene riconosciuto come credito d’imposta per l’acquisto, l’affitto e l’uso del Pos. 

Bonus Internet e abbonamenti giornali e riviste

Il bonus Internet prevede voucher per la digitalizzazione per imprese e partite Iva e di importo fino a 2.500 euro per chi sottoscrive abbonamenti ad internet veloce. Si può richiedere fino al 15 dicembre 2022 agli operatori accreditati. Collegato al bonus Internet il bonus abbonamenti giornali e riviste, per usufruire di sconti.

Bonus patente 2022 regole
 

Quest’anno è disponibile il bonus patente 2022, che consiste in un contributo del 50% fino a 1.000 euro sulle spese per prendere la patente e destinato a giovani fino a 35 anni, percettori del reddito di cittadinanza o di indennità di disoccupazione. 

Leggi anche:  Cura anziani e disabili: tutte le spese detraibili nel 730

Bonus psicologo 2022 fino a 600 euro regole e limiti 

Tra i bonus disponibili quest’anno c’è il bonus psicologo, che consiste in un contributo fino a 600 euro e variabile in base all’Isee da usare per sedute dallo psicologo per curare i disagi, certificati da un medico, causati dalle conseguenze della pandemia.

Il bonus psicologo spetta senza limiti di età e per accedervi bisogna presentare domanda direttamente all’Inps.

Bonus elettrico bollette di luce e gas e requisiti richiesti

E’ forse tra i bonus principali di quest’anno quello sulle bollette di luce e gas che prevede sconti automatici in bolletta per i nuclei familiari con Isee basso. Possono usufruire dello sconto in bolletta tutte le famiglie con Isee aggiornato e in corso di validità e che sia nel limite dei 12mila euro.

Come funziona bonus trasporto pubblico 2022

Il bonus trasporto pubblico prevede uno sconto fino a 60 euro per studenti e lavoratori che si spostano usando i mezzi pubblici e che si può richiedere a condizione di avere un Isee inferiore o entro i 35mila euro.

Bonus verde e sismabonus ancora prorogati e spese previste

Ancora prorogati bonus verde e sismabonus, si tratta di due misure che permettono di usufruire di sconti su determinati lavori. In particolare, il sismabonus prevede una detrazione del 36% delle spese per la sistemazione del verde di casa e su un limite di spesa di 5.000 euro per interventi su terrazze, giardini, balcone, fioriere, recinzioni e altro.

Il sismabonus vale, invece, per l’acquisto di immobili in zone di rischio sismico, per i lavori di adeguamento, permette di accedere al Superbonus 110% per lavori di sistemazione casa entro un limite di spesa 96mila euro.

Superbonus 110% ancora prorogato

E’ stato prorogato per il superbonus del 110% per ogni tipologia di abitazione e senza limiti Isee per i lavori che riguardano le villette unifamiliari. 

A chi spetta, come funziona e requisiti per bonus lavoratori agricoli 2022

Disponibile quest’anno anche il bonus lavoratori agricoli che spetta alle imprese del settore agricolo.

In particolare, possono presentare la domanda per lo sgravio contributivo relativo a febbraio 2021 le imprese che svolgono le seguenti attività:

  • coltivazione di uva;
  • produzione di vini da tavola e vini di qualità prodotti in regioni determinate;
  • produzione di vino spumante e altri vini speciali;
  • produzione di birra;
  • attività di alloggio connesse alle aziende agricole;
  • attività di ristorazione connesse alle aziende agricole.

Il bonus lavoratori agricoli prevede importi differenti in base alle imprese che lo richiedono e che sono in particolare di:

  • 90mila euro per le imprese operanti nella produzione primaria di prodotti agricoli;
  • 345mila euro per le imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura;
  • 2,3 milioni di euro per le imprese operanti in tutti gli altri settori.

La domanda per usufruire del bonus lavoratori agricoli deve essere presentata esclusivamente online sul sito dell’Inps dal datore di lavoro, dal lavoratore autonomo in agricoltura o dagli eredi in caso di decesso del titolare della posizione contributiva, imprenditore agricolo professionale o titolare del nucleo familiare.

 

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook