Bonus 200 euro: ecco chi lo prenderà già a luglio e chi invece dovrà restituirlo

Sta per arrivare il bonus da 200 euro. La misura di sostegno al reddito decisa dal governo per aiutare le famiglie, alle prese con l’inflazione e il caro energia, sarà liquidata nel mese di luglio ai pensionati, ai percettori del reddito di cittadinanza e ai lavoratori dipendenti.

Alcune categorie invece dovranno attendere ottobre, come per esempio i co.co.co, i lavoratori stagionali a tempo determinato e intermittenti, quelli a tempo determinato del settore agricolo, gli iscritti al fondo pensione, i dipendenti del settore spettacolo con 50 contributi giornalieri nel 2021, gli autonomi occasionali privi di partita Iva, gli incaricati di vendite a domicilio, i lavoratori domestici assicurati presso la gestione Inps. Per ogni categoria tetto massimo di reddito di 35mila lordi l’anno: sopra questo limite non sarà possibile avere accesso al bonus da 200 euro.

Chi deve restituirlo
Nella circolare numero 73 rilasciata il 24 giugno scorso sul bonus, l’Inps ha però chiarito che si «provvede all’erogazione di dette indennità una tantum in via provvisoria e che il consolidamento del diritto al riconoscimento delle stesse si attua solo all’esito dell’acquisizione delle informazioni reddituali e delle conseguenti attività di elaborazione finalizzate alle relative verifiche».

Leggi anche:  Berlino annuncia misure di emergenza per la riduzione del consumo di gas

Il che significa che il bonus, se erogato provvisoriamente in assenza dei requisiti stabiliti dalla normativa, debba poi essere restituito.  Nella circolare, l’Inps ha specificato che il comma 5 dell’articolo 32 del decreto-legge n. 50/2022 che disciplina la misura prevede che «l’ente erogatore procede alla verifica della situazione reddituale e, in caso di somme corrisposte in eccedenza, provvede alla notifica dell’indebito entro l’anno successivo a quello di acquisizione delle informazioni reddituali».

Come si ottiene

Per inoltrare la domanda e ottenere il bonus 200 euro, basterà entrare sul sito dell’Inps e dall’homepage cliccare su «Prestazioni e servizi». Una volta entrati si dovrà selezionare la categoria di appartenenza e, da lì, sarà possibile anche controllare lo stato dei pagamenti. In alternativa, è possibile chiamare (a pagamento) il Contact center multicanale al numero verde 803.164 da rete fissa o 06.164.164 oppure recarsi agli istituti di patronato.

Leggi anche:  Governo, Lega - FI "Serve chiarezza, non si può più contare sul M5S"

Un’altra delle novità introdotte dalla circolare riguarda l’esonero contributivo dello 0,8%. Mentre il decreto aiuti stabiliva che, per ricevere l’incentivo, il lavoratore dipendente avrebbe dovuto aver ricevuto l’esonero contributivo nel primo quadrimestre del 2022, il testo dell’Inps allunga il periodo di tempo dal primo gennaio fino al 23 giugno (fino al giorno precedente all’uscita della circolare).

Altri requisiti
Gli altri requisiti per ottenere il bonus 200 euro, si ricorda, sono essere residente in Italia, essere titolare di un contratto di lavoro o di almeno un trattamento pensionistico da previdenza obbligatoria (dal 30 giugno 2022) e avere un reddito o contributi inferiori ai 35 mila euro lordi. Ricapitolando: lavoratori dipendenti, pensionati (con decorrenza trattamenti entro giugno 2022) o con assegno sociale o di invalidità a carico e percettori di Rdc lo riceveranno a luglio. Mentre i lavoratori domestici (colf, badanti, baby sitter) hanno tempo fino al 30 settembre per presentare la domanda, per riceverlo poi a ottobre. Tutte le altre categorie (stagionali intermittenti, co.co.co, lavoratori dello spettacolo, autonomi occasionali senza Partita Iva e venditori porta a porta).

Leggi anche:  Nord e Sud nelle mani dei politici mestieranti

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook