Bonus 200 euro, importanti novità dall’Inps: domande al via, il modulo da scaricare

Buone notizie in arrivo per coloro in attesa del bonus 200 euro una tantum previsto dal governo. Al via la procedura online per farne richiesta, ecco come funziona.

Al via il servizio online per poter richiedere il tanto atteso bonus 200 euro una tantum. Ma chi deve optare per tale procedura e come fare? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

bonus 200 euro richiesta
Fonte: Pixabay

Complice l’aumento generale dei prezzi con rincari fino al 43% sono tante, purtroppo, le famiglie che riscontrano delle serie difficoltà a fronteggiare le varie spese. Proprio in tale ambito non crea stupore il fatto che siano in tanti ad attendere con impazienza il bonus 200 euro una tantum. Misura nuova per eccellenza, diversi sono i dubbi in merito.

In molti ad esempio si chiedono se hanno diritto a tale misura sia la moglie che il marito oppure solamente uno dei due. Sempre in tale ambito, inoltre, interesserà sapere che giungono buone notizie per coloro in attesa del bonus 200 euro una tantum previsto dal governo. Questo in quanto è stato dato il via alla procedura online per farne relativa richiesta. Entriamo quindi nei dettagli per vedere tutto quello che c’è da sapere in merito e come funziona.

Leggi anche:  Ceresole d'Alba, aperte le iscrizioni ai servizi scolastici comunali: c'è tempo fino al 2 settembre

Bonus 200 euro, domande al via: tutto quello che c’è da sapere

Buone notizie in arrivo dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Parte, infatti, il servizio rivolto a coloro che non riceveranno in automatico il bonus 200 euro una tantum previsto dal governo a guida Draghi con il Decreto Aiuti.

Ad essere interessati da tale misura, ricordiamo, sono pertanto i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, stagionali e lavoratori agricoli a tempo. Ma non solo, anche lavoratori dello spettacolo, autonomi e occasionali, venditori a domicilio, lavoratori domestici e badanti.

Mentre dipendenti, ma anche pensionati, beneficiari di Reddito di cittadinanza e colf riceveranno tale bonus in modo automatico a luglio. Per i disoccupati, titolari di Nasp, Dis coll, disoccupazione agricola ed ex indennità covid, il pagamento avrà luogo ad ottobre 2022.

Sempre per il mese di ottobre dell’anno in corso, inoltre, è prevista l’erogazione di tale misura, ovvero 200 euro una tantum, a favore dei soggetti che devono presentare apposita richiesta per ottenere il bonus in questione.

Leggi anche:  Mystfest, ecco i vincitori del Premio Gran giallo città di Cattolica

Bonus 200 euro, domande al via: la procedura da seguire

Ebbene, come reso noto dallo stesso Istituto Nazionale della Previdenza Sociale attraverso la circolare numero 73 del 24 giugno 2022, è possibile presentare domanda in modalità telematica attraverso il sito dell’istituto stesso.

A tal fine è necessario essere in possesso delle credenziali SPID di livello 2 o superiore; Carta di identità elettronica 3.0 (CIE) o Carta nazionale dei servizi (CNS) per effettuare l’accesso.

Entrando nei dettagli “La domanda è disponibile accedendo alla sezione “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche” raggiungibile a partire dalla home page del sito web dell’Istituto www.inps.it, seguendo il percorso “Prestazioni e servizi” > “Servizi” >Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”; una volta autenticati sarà necessario selezionare la categoria di appartenenza per la quale si intende presentare domanda fra quelle dettagliate nella presente Sezione”.

In alternativa, ricorda sempre l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, è possibile farne apposita richieste tramite il servizio di Contact Center Multicanale. Questo semplicemente telefonando gratuitamente da rete fissa al numero verde 803 164. Oppure da rete mobile al numero 06 164164.

Leggi anche:  “The Equalizer 2”: stasera in Tv il thriller con Denzel Washington

In quest’ultimo caso a pagamento, a seconda della tariffa applicata dai diversi gestori. Nel caso in cui questo non sia possibile, allora è sufficiente rivolgersi ad un Patronato per poter appunto presentare domanda per il tanto atteso bonus 200 euro una tantum.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook