Bonus 200 euro in arrivo, chi lo riceve direttamente e chi deve fare richiesta

CUNEO CRONACA – A seguito dell’emissione della circolare n. 73 del 24/06/2022, l’Inps ha fornito gli attesi chiarimenti sull’erogazione dell’una tantum di 200 euro disposto dal Decreto Legge n. 50/2022 (“Decreto Aiuti”).

Lavoratori dipendenti

I lavoratori dipendenti (settore pubblico e privato) riceveranno il contributo automaticamente da parte del datore di lavoro. L’automatismo avverrà, però, solo a seguito dell’acquisizione di una dichiarazione da parte del lavoratore di non essere titolare di trattamenti pensionistici, trattamenti di accompagnamento alla pensione e di non essere parte di nuclei familiari in cui vi sia un percettore del Reddito di cittadinanza e di aver beneficiato dello sgravio contributivo pari allo 0,80% sull’imponibile previdenziale Inps almeno in una mensilità del primo quadrimestre 2022 (periodo di verifica poi allungato fino alla data del 23/06 dalla stessa circolare in esame).

Soggetti pensionati e percettori di NASpi (disoccupazione)

I titolari di pensione, con decorrenza della medesima entro la data del 30/06/2022, otterranno con la mensilità corrente di luglio l’indennità una tantum senza alcun obbligo in merito all’autocertificazione come per il personale dipendente, ma dovranno verificare di non aver avuto un reddito nel corso del 2021 superiore ad euro 35.000,00, pena l’esclusione della ricezione dell’una tantum di 200,00 euro. I percettori di NASpi, invece, otterranno i 200 euro direttamente dall’Inps senza obbligo di presentazione di alcuna domanda.

Leggi anche:  Arriverà raccomandata di accertamento dall'Agenzia delle Entrate a chi mette su Facebook e Instagram, Twitter e TikTok questi post

Collaboratori coordinati e continuativi

Soggetti all’obbligo di presentazione della domanda sono invece i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co.) che dovranno presentare domanda all’Inps entro il 30/10/2022. Tra i requisiti richiesti è il non aver percepito un reddito non superiore ad euro 35.000,00 nel corso del 2021 e avere un rapporto attivo alla data del 18/05/2022. È in attesa di chiarimenti il rapporto di co.co.co. quale amministratore di società, che allo stato attuale parrebbe escluso.

Lavoratori stagionali e a chiamata

Tali tipologie di lavoratori dovranno presentare domanda direttamente all’Inps e avere nel contempo i seguenti requisiti: non aver conseguito un reddito non superiore ad euro 35.000,00 nel corso del 2021 e almeno 50 giornate di lavoro nel 2021 (solo per i dipendenti a chiamata). Resta fermo che se i soggetti sopraindicati sono attualmente titolari di rapporto di lavoro, seguiranno le procedure della generalità dei lavoratori dipendenti (autocertificazione e verifica dei requisiti quali la percezione dello 0,80% di sgravio Inps).

Leggi anche:  Con le elezioni si rischia il botto oppure la politica può migliorare

Lavoratori autonomi occasionali

I lavoratori autonomi occasionali (senza partita Iva) iscritti esclusivamente alla Gestione Separata Inps non iscritti devono risultare già titolari nel 2021 di contratti di lavoro autonomo occasionale con versamento di almeno un contributo nel corso del 2021 e devono essere iscritti alla Gestione Separata alla data del 18 maggio 2022.

Lavoratori domestici

L’indennità una tantum viene riconosciuta anche i lavoratori domestici (colf e badanti) con rapporto di lavoro attivo alla data del 18 maggio 2022 e percettori nel corso del 2021 di un reddito non superiore ad euro 35.000,00. Essi dovranno presentare domanda all’istituto (direttamente tramite Spid o attraverso gli istituti di patronato) entro il 30/09/2022.

Leggi anche:  Sostituzione caldaia con legge 104: l'incredibile opportunità di cui nessuno parla

Alessandro Gaggero, consulente del lavoro 

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook