Bonus 200 euro stagionali agricoli: come funziona?

Antonella chiede:

Per chi, come me, ha un contratto agricolo dal 1° gennaio 2022 e non percepisce disoccupazione, come funziona il bonus da 200 euro? Per ottenere l’indennità una tantum cosa si deve fare?

Il bonus 200 euro per gli operai agricoli stagionali prevede regole diverse nel caso in cui il rapporto di lavoro sia ancora in essere oppure si sia già concluso. In base a quello che scrive, non mi è chiaro se il contratto di lavoro agricolo sia ancora in essere o meno.

Bonus 200 euro agricoli sotto contratto

Nel primo caso, quindi se lei in questo momento lavora con applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro per gli operai agricoli, allora non deve fare nulla: se ha il requisito di reddito, il bonus le arriverà direttamente in busta paga nel mese di luglio.

Il riferimento in questo caso è l’articolo 31 del decreto Aiuti (DL 50/2022), in base al quale hanno diritto al bonus i lavori dipendenti con stipendio mensile lordo pari al massimo a 2.692 euro lordi (la somma si riferisce all’imponibile previdenziale), parametrato sui 13 mesi (aggiungendo il rateo di tredicesima). Significa, in pratica, uno stipendio annuo pari a 35mila euro lordi. E’ anche necessario che nel primo quadrimestre del 2022 il lavoratore abbiamo ricevuto almeno una mensilità di stipendio con applicazione dell’agevolazione contributiva pari allo 0,8%, prevista dalla Legge di Stabilità 2022 per questa fascia di reddito da lavoro dipendente.

Leggi anche:  Meno Iva nella sanità, esterometro più snello

 

Bonus 200 euro stagionali agricoli

Se invece lei in questo momento non sta lavorando, nel caso in cui le siano stati applicati contratti stagionali anche nel 2021, con almeno 50 giornate lavorate e un reddito che non deve superare i 35mila euro annui, allora dovrà presentare domanda. In questo caso, il riferimento normativo è il comma 13 dell’articolo 32 del DL 50/2022, le istruzioni per presentare la domanda saranno pubblicate dall’INPS.

Bonus 200 euro per disoccupati agricoli

C’è un ultimo caso applicabile agli operai agricoli: quello in cui siano titolari della disoccupazione agricola di competenza 2021. Chi rivede dall’INPS il sussidio riferito ad eventi riferiti allo scorso anno, riceveranno il bonus 200 euro assieme alla prestazione, versato direttamente dall’INPS, senza domanda.

Leggi anche:  Calcolo pensione: montante contributivo, come si determina?

Risposta di Barbara Weisz