Bonus 200 euro una tantum: ecco chi lo riceverà con lo stipendio di giugno

Alcune categorie di lavoratori riceveranno ‘in anticipo’ il bonus di 200 euro disposto dal Governo Draghi per far fronte a crisi economica ed inflazione stellare. Ovvero con lo stipendio di giugno; facciamo chiarezza

Per molti italiani i soldi in arrivo tra pochi giorni rappresenteranno una vera boccata d’ossigeno in un periodo economicamente difficile caratterizzato da difficoltà occupazionali da un lato, inflazione galoppante e prezzi dei carburanti alle stelle dall’altro. Stiamo parlando del bonus una tantum di 200 euro disposto dal Governo Draghi per venire incontro alle famiglie con un bacino economico medio-basso e aiutarle a sostenere le spese per bollette e spesa nel corso del periodo estivo.

La novità
Chi riceverà il bonus una tantum con lo stipendio di giugno (fonte pixabay)

Se ormai è noto che la maggior parte delle categorie di lavoratori dipendenti lo riceveranno con lo stipendio di luglio, l’Inps ed il ministero del lavoro hanno fornito alcuni chiarimenti in merito alle date in cui tale contributo sarà erogato, prevedendo, in alcune specifiche circostanze, che venga inserito nella retribuzione di giugno (anche se pagata a luglio).

Leggi anche:  Il professore matto film stasera in tv 4 giugno: cast, trama, curiosità, streaming

Chi riceverà il bonus una tantum con lo stipendio di giugno

Tutte le informazioni si trovano nel messaggio 2505/2022 diffuso il 21 giugno dall’istituto di previdenza. Nel documento viene sottolineto che “il bonus deve essere erogato con la retribuzione di competenza del mese di luglio”.

Ma che potrebbero sussistere specifici casi nei quali tale agevolazione debba essere inserita nella retribuzione del mese di giugno. Facciamo chiarezza: questo potrà accadere nel caso di rapporti particolari come ad esempio il part time ciclico, che prevede cioè la prestazione nel mese di giugno ma non a luglio. In una situazione come questa il bonus verrà inserito nel cedolino di paga riferito al mese di giugno, anche nel caso in cui la retribuzione venga corrisposta a luglio, mese privo di prestazione lavorativa e di relativo cedolino di paga.

Le comunicazioni di Inps e Ministero a riguardo

In generale, facendo riferimento ad un lavoratore con normale rapporto di lavoro al quale si applica un Ccnl che non prevede che la retribuzione venga pagata in modo posticipato e che venga corrisposta dal datore di lavoro entro fine mese, l’agevolazione una tantum confluirà nella retribuzione del mese di luglio.

Leggi anche:  Gazprom dimezza le forniture, Italia alla canna del gas. Il governo pronto al razionamento

Anche qualora, ricorda il sole 24 ore, l’azienda vada ad accreditare le retribuzioni nei primi giorni del mese successivo a quello di competenza. Se invece il Ccnl prevede tramite una clausola apposita che il pagamento della retribuzione slitti al mese successivo (come è il caso, appunto, dei part time ciclici), lo scenario cambia e il bonus verrà ‘anticipato’ a giugno.

La novità
Chi riceverà i 200 euro una tantum, le categorie (Fonte Facebook)

Chi riceverà i 200 euro una tantum, le categorie

L’istituto di previdenza ha specificato che i 200 euro dovranno essere versati anche “laddove la retribuzione di competenza risulti azzerata in virtù di eventi tutelati (ad esempio, in ragione della sospensione del rapporto di lavoro per ammortizzatori sociali in costanza di rapporto – CIGO/CIGS, FIS o Fondi di solidarietà, CISOA – o congedi)”. Ricordiamo che tale bonus non è rivolto solo ai lavoratori dipendenti, pubblici e privati, ma anche a pensionati e titolari di trattamento Naspi, ai lavoratori autonomi e professionisti iscritti alle gestioni previdenziali obbligatorie Inps e ai percettori del reddito di cittadinanza.

Leggi anche:  Bonus auto, tornano gli incentivi per veicoli non inquinanti e infrastrutture ricarica elettrica

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook