Bonus agricoltura 2022: come avere fino a 50.000 per l’e – commerce

Bonus agricoltura, nel 2022 le imprese agricole e agroalimentari hanno diritto a un credito d’imposta al 40% per le spese sostenute per la realizzazione di e-commerce e altre dotazioni tecnologiche per il miglioramento delle potenzialità di vendita e l’incremento delle esportazioni. 

A definire le modalità di applicazione e di fruizione del bonus è il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, in cui sono chiariti i requisiti, i beneficiari, le modalità di presentazione delle richieste e i casi di decadenza o revoca del beneficio. 

L’entità del beneficio dipende dalla tipologia e dalla dimensione dell’impresa, con bonus maggiori per le piccole e medie imprese. Il beneficio può arrivare fino a 50.000 euro all’anno e vale tanto per le spese sostenute lo scorso anno quanto per le spese sostenute nel 2022. Si potrà fruire del credito d’imposta fino al 2023. 

Per poter ottenere l’agevolazione, le imprese interessate devono inviare apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate, nella quale verranno indicati gli importi delle spese sostenute nel 2021, 2022 e 2023. La comunicazione dovrà essere effettuata esclusivamente in via telematica. 

Ma vediamo, dunque, a chi spetta il nuovo bonus agricoltura per le imprese del settore che decidono di creare e-commerce e sfruttare i nuovi canali di vendita per la promozione dei propri prodotti. 

Bonus agricoltura 2022: fino a 50.000 euro per la realizzazione di e-commerce 

È stata la Legge di Bilancio 2021 a introdurre il bonus agricoltura per le imprese che mirano a sfruttare le nuove tecnologie per la promozione dell’attività. Agevolazione che, alla fine del mese di maggio, è stata disciplinata dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate in cui vengono date tutte le informazioni necessarie circa i beneficiari, le modalità di richiesta, l’entità dei bonus e i casi di revoca. 

Leggi anche:  Spararono contro un sorvegliato speciale ma la pistola si inceppò, due in manette per tentato omicidio

Il nuovo bonus agricoltura è indirizzato a tutte le imprese agricole e agroalimentari anche costituite in forma cooperativa o riunite in consorzi che hanno realizzato o potenziato infrastrutture informatiche per migliorare le proprie potenzialità di vendita e per incrementare le importazioni. 

Non si tratta di un bonus che viene accreditato direttamente all’impresa beneficiaria, bensì di un credito d’imposta al 40% per i periodi d’imposta dal 2021 al 2023. 

Bonus agricoltura 2022 per e-commerce: quali sono le spese agevolabili

Sono sempre più le imprese nel nostro Paese che puntano a sfruttare le nuove tecnologie per portare avanti le proprie strategie di promozione e di vendita. Non sono da meno le imprese agricole in Italia che, dedicandosi alla realizzazione di piattaforme, software ed e-commerce, puntano a raggiungere sempre più clienti, anche a distanza. 

È proprio per permettere a queste aziende di continuare su questa strada che il governo ha concesso il bonus agricoltura, prevedendo un’agevolazione che consenta di recuperare una parte delle somme spese per la realizzazione o l’ampliamento di strutture informatiche. 

In particolar modo, così come evidenziato nel provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, le aziende possono avere accesso al credito d’imposta qualora abbiano sostenuto spese per: 

dotazioni tecnologiche; software; la progettazione e l’implementazione; lo sviluppo di database e sistemi di sicurezza. 

Non solo, perché tra le spese agevolabili ci sono anche quelle relative al miglioramento delle potenzialità di vendita per clienti finali che risiedono fuori dal territorio italiano e per la creazione di depositi fiscali virtuali in altri Paesi. 

Leggi anche:  I Mercenari 3 film stasera in tv 14 gennaio: cast, trama, curiosità, streaming

Le spese devono essere comprovate da un’apposita attestazione da parte del presidente del collegio sindacale, del revisore legale, del commercialista oppure del CAF (centro di assistenza fiscale). 

Bonus agricoltura 2022: a quanto si ha diritto per l’e-commerce e per altre spese sostenute 

Come già accennato in precedenza, il bonus agricoltura 2022 permette di ottenere il credito d’imposta per ogni anno nella misura del 40%. Gli importi degli investimenti, però, variano a seconda della dimensione dell’azienda e della sua attività prevalente. 

Infatti, le imprese hanno diritto al 40%: 

nel limite di 50.000 euro per le piccole e medie imprese che si occupano della produzione di prodotti agricoli; nel limite di 50.000 per le PMI agroalimentari; il limite scende a 25.000 euro per le grandi imprese. 

Come richiedere il bonus agricoltura 2022: come inviare comunicazione all’Agenzia delle Entrate

Per ottenere il bonus agricoltura, le aziende interessate dovranno inviare, in via esclusivamente telematica, una apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate, nella quale dovranno indicare le spese sostenute per ciascuno degli anni d’imposta (2021-2023). 

Per tale comunicazione, l’Agenzia delle Entrate ha anche già reso disponibile il modello da compilare (Comunicazione delle spese per la realizzazione o l’ampliamento di infrastrutture informatiche finalizzate al potenziamento del commercio elettronico) che contiene anche le istruzioni per la compilazione. 

Leggi anche:  Niente paella o stinco, salta il Mercato Internazionale

Una volta inviata la comunicazione, al richiedente viene rilasciata una ricevuta di presa in carico entro 5 giorni dall’invio. Qualora la richiesta venga rifiutata, l’Agenzia invia comunque una comunicazione completa delle motivazioni che hanno portato allo scarto della domanda. 

I termini di scadenza per l’invio della richiesta variano a seconda degli anni d’imposta per i quali si richiede il bonus agricoltura: 

la comunicazione va inviata nell’arco di un mese (tra il 15 febbraio e il 15 marzo) dell’anno successivo a quello degli investimenti; per gli investimenti realizzati lo scorso anno, invece, bisogna inviare la comunicazione dal 20 settembre al 20 ottobre di quest’anno. 

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook