Bonus digitalizzazione tour operator, apertura a nuovi progetti

Bonus digitalizzazione tour operator, apertura a nuovi progetti per il credito d’imposta per gli interventi previsti dal PNRR. Alla chiusura delle domande sono stati richiesti 15 dei 18 milioni di euro stanziati per l’anno in corso. Il nuovo decreto MIT-MEF del 10 agosto riapre a nuovi interventi.

Bonus digitalizzazione tour operator, spazio a nuovi progetti per il credito d’imposta per gli interventi previsti dal PNRR.

Le risorse stanziate per il 2022 sono state superiori alle richieste. Il nuovo decreto MIT, di concerto con il MEF, riapre a nuovi progetti.

Confermate le condizioni e i requisiti ma cambia il modulo della domanda: dovrà essere indicato l’eventuale credito d’imposta ricevuto per una precedente richiesta.

Bonus digitalizzazione tour operator, apertura a nuovi progetti

Il credito d’imposta per gli interventi di digitalizzazione delle agenzie di viaggio e dei tour operator previsto dal PNRR, ovvero dall’articolo 4 del DL numero 152 del 2021, potrà essere ancora chiesto nonostante la chiusura delle domande.

Per il 2022 sono infatti stati stanziati fondi che sono superiori alle richieste dei beneficiari dell’agevolazione.

Dal momento che ci sono ulteriori risorse a disposizione, il nuovo decreto interministeriale adottato dal MIT, di concerto con il MEF, prevede la riapertura a nuovi progetti.

MIT – Decreto del 10 agosto 2022
Disposizioni di modifica al decreto interministeriale del 29 dicembre 2021, adottato ai sensi dell’articolo 4, comma 4, del decreto-legge 6 novembre 2021, n. 152, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 dicembre 2021, n. 233.
Leggi anche:  Nel 2021 sono stati segnalati 139.524 casi di riciclaggio di denaro

Il decreto è stato pubblicato in anteprima sul sito del ministero del Turismo ed è in fase di registrazione alla Corte dei conti.

Il nuovo decreto modifica il precedente decreto attuativo del 29 dicembre 2021, che attua la misura.

Le modalità di presentazione delle domande restano gli stessi ma dovrà essere indicato l’eventuale credito d’imposta ricevuto per una precedente richiesta.

A stabilire i termini per la presentazione delle istanze era stato l’avviso pubblicato online il 18 febbraio 2022.

La finestra si era chiusa lo scorso 4 aprile.

Alla chiusura del termine di invio, sono state presentate risorse per 15 milioni di euro, che non hanno esaurito i fondi di 18 milioni di euro.

il Mit ha ritenuto avviato una nuova procedura, aprendo ad altre domande per ulteriori interventi di digitalizzazione, confermando i limiti e le condizioni stabilite dal PNRR sono stati confermati.

Leggi anche:  Maddaloni, 37enne arrestato: violenza nei confronti della compagna

Bonus digitalizzazione tour operator, apertura a nuovi progetti

Il credito d’imposta interessa gli operatori economici che esercitano le attività che rientrano nei codici ATECO 79.1, 79.11, 79.12, ovvero: agenzie di viaggio e tour operator.

Le spese in questione sono quelle sostenute dal 7 novembre 2021 al 31 dicembre 2024, per investimenti e attività di sviluppo digitale.

Le spese ammissibili sono quelle previste dall’articolo 9, commi 2 e 2-bis, Dl n. 83/2014, che istituisce una misura analoga per gli esercizi ricettivi.

L’incentivo copre il 50 per cento degli investimenti effettuati fino a tutto il 2024, entro il tetto di spesa di 25 mila euro.

Nel complesso le risorse stanziate ammontano a:

  • 18 milioni di euro per il 2022;
  • 10 milioni per ciascuno degli anni 2023 e 2024;
  • 60 milioni per il 2025.

Le modifiche del decreto dello scorso 10 agosto consente la presentazione di altre domande con oggetto ulteriori interventi di digitalizzazione.

Ciascun soggetto può presentare una sola domanda di incentivo “in relazione al medesimo intervento di cui all’articolo 4, fermi restando i limiti e le condizioni stabilite dall’articolo 4, del decreto-legge 6 novembre 2021, n. 152, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 dicembre 2021, n. 233”.

Leggi anche:  Città di Castello, oggi si riunisce il consiglio comunale

Nelle nuove domande si dovrà indicare l’eventuale attribuzione di un precedente credito d’imposta, ricevuto in seguito all’avviso del 18 febbraio scorso.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook