Bonus facciate 2022: ecco chi può richiederlo e come

L’ultima legge di bilancio, ufficializzata pochi giorni prima della fine del 2021, ha sostanzialmente confermato gran parte dei provvedimenti, bonus ed agevolazioni varie, molte di essere concepite durante la pandemia, mentre altri hanno trovato prima applicazione in contesti antecedenti all’arrivo del Covid. Il Bonus Facciate ad esempio è stato “ritoccato” ma sostanzialmente riconfermato anche per il 2022.

Bonus facciate 2022: ecco chi può richiederlo e come

Si tratta di una forma di agevolazione fiscale che consiste in una detrazione Irpef e Ires, concessa quando si eseguono interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti. Rappresenta una detrazione d’imposta, da ripartire in 10 quote annuali.

Le principali novità del 2022 rispetto all’anno scorso sono:

  • La percentuale dell’aliquota che passa dal 90 % al 60 % fino al 31 dicembre del 2022.
  • gli interventi si potranno eseguire su qualsiasi parte della facciata e non nella sua interezza, sempre rispetto al 2021.
Leggi anche:  Clemente Russo e Laura Maddaloni nel cast de l’Isola dei famosi 2022

Il Bonus Facciate potrà essere usufruito attraverso tre tipologie di operazione: tramite  detrazione nella dichiarazione dei redditi successiva all’esecuzione dei lavori, oppure attraverso un sconto in fattura da parte della ditta che esegue i lavori oppure una cessione del credito a soggetti terzi.

Possono usufruirne, secondo il sito ufficiale dell’Agenzia delle entrate, le seguenti categorie:

  • le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni
  • gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale
  • le società semplici
  • le associazioni tra professionisti
  • i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali).

Mentre non rientrano gli immobili in costruzione o destinati a demolizione e ricostruzione.

Gli edifici che rientrano nella categorie compatibile con il Bonus Facciate sono quelli che rientrano nelle zone A e B, individuate dal decreto ministeriale n. 1444/1968, o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali.

Leggi anche:  Buongiorno, mamma quarta puntata in replica

Per fare richiesta di ottenimento del bonus in questione, è sufficiente compilare il modulo messo a disposizione attraverso il sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, ed inoltrandolo attraverso un qualsiasi Caf/Patronato oppure un commercialista.

bonus facciate


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  “Ho sentito le cose più tremende”: Lory Del Santo confessa tutto

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook