Bonus libri scolastici: scadenze, a chi spetta e come presentare la domanda

In molte regioni i termini per presentare la domanda sono già scaduti. È così in Piemonte, (scadenza il 21 giugno 2022), in Lombardia (12 luglio), Puglia (29 luglio) e Friuli Venezia Giulia. In altre però c’è ancora tutto il tempo. Stiamo parlando del bonus libri scolastici che la normativa del Family act delega, per quanto riguarda requisiti di accesso e importo dell’agevolazione, alle singole regioni. Per cui da un territorio all’altro ci potrebbero essere delle differenze. Resta però un comune denominatore: lo sconto sull’acquisto dei libri di testo la scuola spetta alle famiglie di “basso reddito” (non oltre i 16.000 euro l’anno) per i figli fino a 16 anni (termine obbligo scolastico).

Bonus libri 2022: regole generali

La normativa sul bonus libri 2022 è regolata dal Family Act, la legge che riorganizzato e riformato gli aiuti alle famiglie con figli minori, istituendo tra l’altro l’assegni unico mensile. Per quanto riguarda il bonus libri scolastici la norma impone alle amministrazioni pubbliche l’obbligo di garantire alle famiglie con basso reddito la possibilità di ottenere un’agevolazione per l’acquisto dei libri di testo. I bandi regionali devono essere pronti entro settembre. I beneficiari Il bonus libri spetta alle famiglie con figli studenti iscritti alle scuole medie e superiori; a istituti statali, scuole paritarie (anche private) e le scuole incluse nell’Albo regionale delle scuole non paritarie; scuole formative accreditate dalla regione che erogano percorsi triennali o quadriennali di istruzione professionale.

Leggi anche:  Bonus da 200 euro anche per colf e badanti, a Sondrio c'è il supporto del patronato Epaca

La domanda

La domanda si fa online ed è necessario il proprio Isee per attestare il reddito del nucleo familiare. Sul sito dell’Inps c’è la procedura per conoscere il proprio Isee e richiederlo. In alternativa, ci si può rivolgere a un CAF.

I bandi regionali

In alcune regioni, come Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Puglia, i termini per presentare la domanda sono già scaduti. Ma in altre, invece, è ancora possibile presentare la richiesta.

Lazio

Nel Lazio il bonus libri è riservato agli allievi delle scuole elementari e medie residenti nella regione Lazio e con un Isee inferiore a 15.493,71 euro. Per le scuole elementari la fornitura dei libri di testo è già gratuita. Va compilato un modulo cartaceo reperibile sul sito della Regione Lazio. Tale modulo – insieme con i documenti sui requisiti richiesti e le le fatture dei pagamenti effettuati per l’acquisto del materiale didattico – va poi consegnato al Comune di residenza, che esaminerà il tutto. I singoli municipi dovranno inviare le domande ammesse tramite procedura telematica entro il 15 ottobre 2022.

Leggi anche:  Accordo tra Meloni, Salvini e Berlusconi: il centrodestra sempre più coeso

Emilia Romagna

La regione Emilia Romagna apre i bandi dal 5 settembre al 26 ottobre 2022. L’accesso al bonus è riservato agli studenti di età non superiore ai 25 anni, eccetto il caso in cui si tratti disabili certificati ai sensi della legge n. 104 del 1992. La richiesta va presentata sulla piattaforma apposita. Due le fasce di Isee previste: da 0 a 10.632,94 euro; da 10.632,95 a 15.748,78 euro. La misura dell’agevolazione verrà definita tenendo conto delle risorse a disposizione e delle domande presentate.

Toscana

Nella Regione Toscana, per la domanda c’è tempo fino al 21 settembre e il contributo ha un valore di massimo 300 euro. Ne hanno diritto le famiglie con Isee inferiore a 15.748,78 euro. La richiesta va presentata al Comune di residenza.

Leggi anche:  Alessandro Cattelan, il web non perdona: scivolone storico

Campania

Due le fasce di reddito Isee anche nella Regione Campania: da 0 a 10.633,00 euro; da 10.633,01 a 13.300,00 euro. Come in Emilia Romagna il contributo varia a seconda della fascia. La prima ha la priorità. La domanda va presentata al comune di residenza.

Sicilia

In Sicilia il bando per il bonus libri scolastici quest’anno è aperto fino al 14 ottobre. Ne hanno diritto le famiglie con Isee non superiore a 10.632,94 euro. La domanda si presenta direttamente alla scuola frequentata, sarà poi quest’ultima a inviare il tutto al comune di residenza entro il 18 novembre 2022.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook