Bonus musica 2022/ Detrazione su corsi musicali: quanto è possibile ricavare

Il bonus musica dell’anno 2022 prevede la detrazione di un determinato importo, per tutti quei ragazzi (con il requisito d’età essenziale), che investono il loro denaro per il corso musicale. Vedremo di seguito come funziona e in cosa consiste.

L’obiettivo è agevolare quelle famiglie che pur non avendo grossa disponibilità economica,  desiderano far realizzare il sogno dei propri figli: far carriera nel mondo della musica. Affinché la domanda sia approvata è indispensabile soddisfare dei requisiti reddituali.

Bonus musica 2022: Iter e requisiti da soddisfare

I requisiti e il bonus musica del 2022 è stato introdotto dal comma 346 dell’articolo 1 della legge di bilancio dell’anno 2020. La detrazione prevista è pari al 19% su massimo 1000 euro spesi in bande, corsi di musica o cori, dai ragazzi con un minimo di 5 e massimo 18 anni.

Leggi anche:  Nuovo decreto Covid, no zone gialle a aprile ma possibili deroghe

Quanto al requisito familiare reddituale il massimo da aver dichiarato dev’essere pari o inferiore a 36 mila euro annui. I destinatari della detrazione potranno essere tutti i ragazzi fiscalmente a carico dei genitori, dunque il bonus potrà esser attribuito al soggetto e non all’insieme del nucleo familiare.

La domanda del bonus musica segue il termine ultimo della dichiarazione del 730/2022, ovvero il 30 settembre dello stesso anno (2022).

Bonus musica 2022: quali corsi sono previsti nella detrazione?

Affinché il bonus musica del 2022 sia valido, è indispensabile che il ragazzo beneficiario sia iscritto in corsi che rientrano nel seguente elenco:

Leggi anche:  Terremoto: Bocelli, gioia sostenere ancora comunità sisma
  • Conservatori musicali;
  • Scuole di musica che risultano iscritte presso i registri nazionali;
  • Istituzioni musicali di elevata formazione musicale, coreutica (AFAM) e artistica;
  • Bande, corsi e scuole di musica che vengono riconosciute da un ente pubblico.

Il pagamento di ogni corso dev’essere effettuato mediante una transazione elettronica o comunque rintracciabile: bonifico postale, bancario, carte prepagate, assegni circolari oppure bancari.

Quadro E – Oneri e Spese“. L’agevolazione verrà identificata con il codice numero 45.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  200 riviste scientifiche unite per la lotta al riscaldamento globale

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook