Bonus patente 2500 euro/ Presto la pubblicazione del portale per richiederlo

Come avevamo già spiegato, il governo ha deciso di erogare un contributo denominato bonus patente 2500 euro per gli autotrasportatori, per chi volesse conseguire la patente di tipo c e per le abilitazioni professionali in modo da effettuare un’attività di autotrasporto merci per conto terzi. Si tratta di un contributo che intende sovvenzionare coloro che vogliono riqualificarsi in un nuovo mestiere vista anche la penuria di autotrasportatori negli ultimi anni.

Bonus patente 2500 euro: attesa per il nuovo portale

Attualmente tutte le persone che attendevano con ansia questo contributo stanno attendendo il lancio della piattaforma online per poter chiedere il bonus patente autotrasporti che dovrà seguire il parere positivo del garante della privacy in merito ai criteri e alle modalità di concessione del contributo.

Leggi anche:  Ludovica Modugno, scomparsa a 72 anni l’attrice e doppiatrice italiana

Inoltre si cerca di decidere anche quali possano essere le abilitazioni professionali necessarie per poter effettuare l’attività di autotrasporto merci per conto terzi.

Si tratta di un bonus che sarà aperto anche alle autoscuole che dovranno accreditarsi attraverso l’inserimento in un apposito elenco.

Bonus patente 2500 euro: come fare domanda

Per poter ottenere il bonus patente da 2500 che non può superare l’80% delle spese sostenute è necessario utilizzarlo tra il 1 luglio 2022 e il 31 dicembre 2026.

Si tratta naturalmente di un incentivo che potrà essere di supporto ai giovani che intendono qualificarsi in una determinata professione. È possibile richiedere il bonus se si è in possesso dei seguenti requisiti:

Leggi anche:  Usa. Corte Suprema: 'ogni persona ha il diritto di portare una pistola per autodifesa'
  • Per tutti i giovani di età compresa tra i 21 e 35 anni.
  • Per poter conseguire quindi la patente C che non può essere conferita a chi a meno di 21 anni.
  • I beneficiari di reddito di cittadinanza,
  • I percettori di ammortizzatori sociali.

In realtà questo contributo agisce anche per sovvenzionare determinate famiglie e persone che attualmente versano in uno stato di povertà tale da percepire i contributi necessari a vivere e, nel frattempo, tentare di ottenere un contratto lavorativo, come il Reddito di cittadinanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Mamma Italia - L'app di origine siciliana che fa arrivare i prodotti italiani all'estero

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook