Bonus sociale, sgravio automatico sulle bollette: a chi spetta

Il Bonus sociale consente di tamponare i rincari in bolletta. E, grazie all’automatismo per i vecchi percettori, l’iter si è notevolmente semplificato.

 

Di questi tempi, non è difficile incappare in situazioni di precarietà economica. È il momento storico a rendere il terreno cosparso di macchie d’olio, peraltro estremamente pericolose.

Bonus Sociale bollette
Foto © AdobeStock

Per questo, a fronte di una situazione tutto sommato di normalità dopo la cessazione dello stato di emergenza, sono stati mantenuti la maggior parte dei bonus di natura assistenziale. Ad esempio, il cosiddetto Bonus sociale si associa in modo automatico alle condizioni di difficoltà economica, da dimostrare tramite la dichiarazione della propria situazione reddituale. In questo caso, sarà necessario un Isee pari o inferiore a 8.265 euro per essere certi di rientrare nell’agevolazione. Qualora nel nucleo familiare siano presenti più di tre figli a carico, l’asticella si sposterà fino a 20 mila euro. In entrambi i casi, il richiedente potrà accedere a un’importante agevolazione, destinata per la maggior parte alle spese delle utenze.

Leggi anche:  Naspi, un regalo da mille euro: scopri come richiederlo

Il ventaglio dei beneficiari è quindi piuttosto ampio. E l’Arera ha avuto il compito di individuare quanti, effettivamente, potrebbero avere diritto al Bonus sociale. Il quale potrebbe essere corrisposto a rate oppure in soluzione unica, a seconda delle condizioni. Tuttavia, aspetto fondamentale, a partire da gennaio 2022 è stato disposto l’automatismo dell’erogazione per tutti coloro che aveva già inoltrato domanda durante i mesi precedenti. Una semplificazione decisa dal Governo per garantire un accesso più semplice a chi ha diritto acquisito e a chi inoltra nuove domande. L’obiettivo resta sempre il risparmio sull’energia e, quindi, sulle bollette.

Bonus sociale, l’agevolazione anti-rincaro: come inoltrare domanda

La semplificazione nell’ottenimento del Bonus ha consentito una sterzata anche per l’individuazione degli aventi diritto. L’Arera ha fatto sapere che il controllo sarà affidato all’Inps in fase di verifica delle condizioni per l’ammissione all’agevolazione. I dati, quindi, saranno forniti dagli stessi contribuenti. L’automatismo concesso nel 2022 ha consentito uno smaltimento delle pratiche a fronte delle semplici dichiarazioni dei redditi. I nuovi richiedenti, hanno provveduto (o dovranno provvedere) all’inoltro della domanda, saranno tenuti all’invio degli appositi moduli. Il Bonus, sotto forma di sconto in bolletta, sarà riconosciuto per 12 mesi. Secondo l’Arera, l’Inps dovrà provvedere a stilare l’elenco proprio sulla base delle informazioni fornite dai cittadini tramite le dichiarazioni sostitutive.

Leggi anche:  Domanda bonus 200 euro al via, dall'INPS istruzioni e scadenze

Sarà quindi l’indicatore della situazione economica, ossia l’Isee, a fornire lo strumento di valutazione. Il Bonus sociale, infatti, è concesso proprio in virtù di una condizione economica precaria o comunque non sufficiente a garantire al contribuente il sostentamento delle spese per le bollette. Questo anche alla luce dei rincari dell’ultimo periodo. Fra i requisiti di tipo “tecnico”, figurano l’installazione obbligatoria di un misuratore di gas (non oltre G6). Inoltre, non verrà corrisposto un importo fisso ma una quota commisurata alla singola richiesta. Fra i requisiti, figureranno il numero dei componenti del nucleo familiare, la zona climatica di appartenenza, categoria d’uso per la fornitura. Componenti essenziali al fine di comporre il quadro dell’agevolazione.

Leggi anche:  Mensa scolastica, ecco come fare domanda

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook