Bonus sociale sulle bollette : ecco tutte le novità

Il prezzo dell’energia continua a correre con i conseguenti aumenti sulle bollette che potrebbero rappresentare un vero e proprio salasso per i consumatori italiani.

Nonostante i vari interventi messi in campo dal governo per calmierare gli aumenti, sull’energia l’oscillazione dei prezzi continua a rappresentare un pericolo per l’economia del nostro Paese e, soprattutto, per il portafoglio delle famiglie italiane. Così l’esecutivo guidato da Mario Draghi lo scorso 30 giungo ha pubblicato in gazzetta ufficiale il decreto 80/2022 con cui i titolari dei bonus sociali vedranno bloccati i rincari sui prezzi dell’energia anche nel terzo trimestre 2022.

Si tratterà di una vera e propria boccata di ossigeno per circa 3 milioni di famiglie che hanno diritto ai bonus sulle bollette di luce, acqua e gas anche considerando che gli sconti verranno riconosciuti in modo retroattivo, cioè a partire da gennaio 2022 qualora per il reddito Isee se ne avesse diritto.

Leggi anche:  Capri (Na), Federalberghi a compagnie navigazione: isola discriminata con obbligo ritiro biglietti al terminal

Ma vediamo un po’ meglio di cosa si tratta.

Cosa sono i bonus bollette

Si tratta di bonus sociali rivolti ai nuclei familiari in condizioni di disagio economico o fisico a cui viene ridotta la spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica, di gas naturale e idrica.

A gestirli è l’Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) e, dal 1° gennaio 2021, sono riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto, a patto che si presenti ogni anno il Dsu e ottenere un’attestazione di Isee che verifica il diritto di accesso ai bonus, oppure risultare titolari di Reddito/Pensione di cittadinanza.

I bonus sono, dunque, di 3 tipi:

Per l’accesso a ciascun bonus sociale occorre verificare la presenza di alcuni requisiti specifici ma, in linea di massima, per accedere le condizioni essenziali sono:

  • indicatore Isee non superiore a 8.265 euro
  • 4 figli a carico (famiglia numerosa) e un Isee massimo 20.000 euro
  • essere titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza
Leggi anche:  Regione Liguria, avviata un'interlocuzione con Ance e Scuola Edile per il censimento dei fabbisogni nel settore edile

Il bonus elettrico e del gas sono applicati direttamente in bolletta all’ intestatario di una fornitura diretta (individuale) mentre, per quanto riguarda il bonus idrico, non essendo presente un costo tariffario fisso, viene garantito attraverso l’erogazione gratuita di 18,25 metri cubi di acqua per ogni componente della famiglia.

Quali sono le novità

Attraverso il decreto 80/2022 si amplia notevolmente la platea dei potenziali interessati in quanto varia, e non di poco, la soglia Isee di accesso. Difatti, per la fornitura di acqua e di gas la soglia non sarà più di 8.265 euro ma di 12mila euro, con un amento degli oneri a carico dello Stato di circa 102 milioni di euro.

La soglia Isee resta invariata per il Bonus acqua.

Leggi anche:  Reddito di Cittadinanza luglio 2022, ricarica anticipata disponibile in Poste: quando?

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook