Bonus taxi fino a 120, scade a settembre! Come fare domanda

Bonus taxi, fino a 120 euro, per genitori, over 65 e genitori con figli a carico. 

È l’iniziativa del Comune di Napoli che mette a disposizione dei voucher che possono essere spesi fino a dicembre e che permettono di risparmiare su servizi di taxi o noleggio con conducente. 

È dall’inizio del mese di maggio che i cittadini in possesso dei requisiti possono presentare le richieste che dovranno essere inviate entro e non oltre la data del 30 settembre di quest’anno. 

La misura viene riconosciuta a particolari categorie di cittadini, con una particolare attenzione per coloro che si trovano in una condizione di difficoltà economica. Per questo motivo, ad avere accesso alla misura sono anche cittadini che già beneficiano di altri tipi di agevolazioni. In questo caso, però, l’importo del bonus sarà minore. 

Per inviare la richiesta si deve accedere alla piattaforma apposita, ma altre modalità di richiesta sono disponibili per i cittadini che, per qualsiasi motivo, abbiano problemi a presentare la domanda online. 

Vediamo, allora, chi può avere accesso al bonus taxi, come funziona e come si invia la domanda, tra modalità online e altri metodi per chi non ha particolare dimestichezza con la tecnologia. 

Bonus taxi, dal Comune fino a 120 euro per queste categorie: a chi spetta e requisiti

Con l’avviso pubblicato sul proprio sito, il Comune di Napoli ha dato il via al bonus taxi, un’agevolazione che nasce con l’intento di facilitare gli spostamenti a particolari categorie di cittadini, permettendo a questi ultimi di risparmiare sui servizi di taxi e noleggio con conducente. 

Il bonus non è aperto a tutti i residenti nel Comune, bensì a particolari categorie di cittadini che maggiormente necessitano di un’agevolazione per gli spostamenti. 

In particolare, la misura è riconosciuta a cittadini residenti: 

che hanno un’età pari o superiore a 65 anni; che sono affetti da disabilità; che sono, anche temporaneamente, impedite nella deambulazione e abbiano una certificazione medica che attesti la propria condizione; donne che si trovano in stato di gravidanza; genitori che hanno almeno un figlio a carico (nato dal 1° gennaio 2018); che fanno parte di un nucleo familiare titolare di attività o con codice ATECO coinvolti nei provvedimenti di chiusura temporanea a causa delle restrizioni anti Covid-19. 

La misura, dunque, oltre a venire incontro a cittadini in particolari condizioni di fragilità, è rivolta anche a coloro che, a causa delle misure restrittive per il contenimento dei contagi, hanno potuto subire una perdita degli introiti. 

Leggi anche:  Chiara Ugolini, chi è Emanuele Impellizzeri, il violento vicino di casa che alla compagna urlò: 'Te la faccio pagare'

Bonus taxi 2022, gli importi: quanto spetta e come viene determinato il valore dell’agevolazione 

Essendo una misura che ha anche l’obiettivo di sostenere economicamente cittadini e nuclei familiari, il bonus taxi del Comune di Napoli consiste in veri e propri voucher da utilizzare per pagare le corse e risparmiare sui costi. 

Per quanto riguarda il valore dei voucher, questo non è lo stesso per ogni tipo di beneficiario. Il Comune, infatti, mette a disposizione due diversi importi, uno per coloro che non sono beneficiari di altre misure di sostegno pubblico e un altro per chi invece già beneficia di alcune agevolazioni. 

In particolare, gli importi del bonus taxi del Comune sono così determinati: 

80 euro per coloro che già beneficiano di altre misure; 120 euro per coloro che non beneficiano di altre agevolazioni pubbliche. 

Tra le FAQ presenti sul sito del Comune di Napoli, viene anche specificata la natura delle agevolazioni pubbliche di cui si beneficia che portano a un abbassamento dell’importo del bonus. 

Si tratta di contributi o bonus legati alla pandemia, dunque di agevolazioni messe in campo per contrastare gli effetti negativi dell’emergenza quali, ad esempio, il reddito di emergenza o i bonus spesa. 

Bonus taxi della Regione Campania: come funziona e come si utilizza

Il bonus taxi può essere utilizzato per risparmiare sui servizi di taxi o noleggio con conducente. Il voucher, però, può essere utilizzato esclusivamente dal titolare e non può essere ceduto a terze persone. 

Il bonus verrà erogato tramite borsellino elettronico e il valore complessivo (80 euro o 120 euro, seguendo la suddivisione che abbiamo visto nel precedente paragrafo) può essere utilizzato esclusivamente tramite un PIN che cambierà ad ogni corsa per la quale si intende risparmiare. Il PIN, infatti, viene comunicato dal Comune via SMS. 

Leggi anche:  Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Per ogni corsa, il voucher può coprire il 100% del costo, ma rimanendo nel limite di 20 euro. 

Qualora, per qualsiasi tipo di problema tecnico, l’applicativo non dovesse funzionare, starà al cittadino coprire interamente il costo della spesa al termine della corsa. 

Come richiedere il bonus taxi del Comune di Napoli: per la domanda c’è bisogno di SPID

Il cittadino, qualora in possesso dei requisiti, può beneficiare del bonus taxi inviando apposita richiesta al Comune. Per le modalità di invio delle richieste, il Comune di Napoli ha optato per la modalità telematica, istituendo un apposito portale al quale collegarsi e compilare l’istanza online. 

Come per molti altri bonus e agevolazioni che possono essere richieste online su siti istituzionali, regionali o comunali, l’accesso alla piattaforma è possibile tramite identità digitale. Per richiedere il bonus taxi del Comune, dunque, è fondamentale essere in possesso del Sistema Pubblico di Identità Digitale. 

SPID può essere richiesto anche online. Sul sito del governo sono presenti tutte le informazioni e le istruzioni per la richiesta, così come l’elenco degli identity provider (i gestori di identità digitale) e le relative offerte per permettere al cittadino di scegliere quella più adeguata alle proprie esigenze. 

Inoltre, nel caso di cittadini over 65 che vogliano usufruire del bonus taxi, è sempre possibile richiedere la delega SPID, recandosi presso una struttura territoriale dell’INPS con la modulistica che può essere scaricata dal sito dell’Istituto. 

Se si sceglie l’opzione di compilazione della domanda online, il cittadino deve collegarsi o al link presente nella pagina dedicata al bonus del sito della Regione oppure alla piattaforma Sitaxi. Su quest’ultima è possibile inviare la richiesta, ma anche verificare l’eventuale assegnazione del buono e consultare gli importi ancora disponibili dei voucher dopo aver già compiuto dei viaggi. 

Leggi anche:  GdF ricostruisce decine di operazioni di spaccio tra Gioia e Livorno, misure cautelari per 16 persone

Bonus taxi 2022 del Comune di Napoli: metodi alternativi per inviare la richiesta 

Inviare la domanda online non è l’unica strada percorribile per chi intende richiedere il bonus taxi del Comune di Napoli. 

Oltre alla possibilità di compilare la domanda online, infatti, il Comune aveva predisposto altre due modalità di presentazione della richiesta: 

la prima è rivolgersi al proprio CAF di fiducia, presentando tutta la documentazione richiesta per ottenere il bonus e lasciando che siano gli operatori a inoltrare la richiesta; la seconda è chiamare il numero di assistenza per essere guidati nella compilazione. 

Purtroppo questa seconda opzione è stata disponibile solo fino al 10 giugno. Per inviare la richiesta per il bonus taxi, quindi, è necessario scegliere tra le prime due alternative: domanda online oppure domanda tramite CAF. 

Inoltre, è sempre possibile inviare una mail all’indirizzo bonustaxi@comune.napoli.it per ottenere maggiori informazioni sull’agevolazione o nel caso si dovessero presentare difficoltà nell’invio della richiesta o riguardo alle modalità di utilizzo del beneficio. 

La domanda può essere inviata entro e non oltre il 30 settembre 2022, mentre il bonus può essere utilizzato fino a dicembre 2022. 

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook