Bonus trasporti, si amplia la platea: 60 per tutti da settembre e (forse) per sempre

Bonus trasporti 2022, si amplia la platea dei beneficiari dell’agevolazione, fino a 60 euro, riservata a studenti, lavoratori e pensionati che acquistano abbonamenti per il trasporto pubblico. 

Non solo vengono confermati i pochi requisiti necessari per accedere alla misura, ma stanziate anche nuove risorse che permetteranno a una platea molto più vasta di risparmiare sul costo degli abbonamenti. 

La novità è introdotta dal decreto Aiuti-bis, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 9 agosto e in vigore dal 10 agosto, che all’articolo 27 prevede un rifinanziamento del fondo: dagli iniziali 79 milioni di euro stanziati per l’anno in corso, il nuovo provvedimento innalza le risorse a 180 milioni nel complesso per il 2022. 

Ancora qualche settimana prima che studenti e lavoratori possano richiedere il bonus. Nel frattempo, si pensa alla possibilità di rendere questa misura strutturale. I beneficiari potrebbero, dunque, approfittarne non solo quest’anno, ma anche il prossimo. 

Bonus trasporti, 60 euro a tutti grazie al rifinanziamento nel decreto Aiuti-bis

Il 9 agosto 2022 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo, atteso provvedimento da parte del governo. Il decreto Aiuti-bis, infatti, porta novità interessanti per i cittadini, dalla proroga e l’introduzione di nuove misure per alleggerire i prezzi delle bollette, a nuovi interventi per diverse categorie di cittadini. 

Non solo, perché, ancor prima della partenza delle domande per il bonus trasporti, il nuovo provvedimento agisce anche su quest’ultimo, incrementando le risorse disponibili per il 2022. 

Leggi anche:  Serie A, Bologna - Verona 1 - 0 | La cronaca del match

Con l’articolo 27, infatti, il governo ha aumentato le risorse a disposizione: sono ora 180 milioni i fondi messi a disposizione per quest’anno. Un rifinanziamento che si traduce in un’ulteriore estensione della platea dei beneficiari, offrendo la possibilità di usufruire del bonus, fino a un massimo di 60 euro, a numero maggiore di lavoratori, studenti e pensionati. 

Un elemento, questo, che aggiunto ai pochi requisiti necessari per ottenere l’agevolazione, permetterà a molti italiani di risparmiare sull’abbonamento per autobus, metropolitane e treni. 

Chi può beneficiare del bonus trasporti nel 2022: solo un requisito per ottenere il buono

Grazie al rifinanziamento del decreto Aiuti-bis, saranno moltissimi gli italiani che potranno accedere al bonus fino a 60 euro per coprire il costo dell’abbonamento per autobus, metropolitane, per il trasporto regionale e interregionale, nonché per i servizi di trasporto ferroviario nazionale. 

Ancor più se si pensa ai requisiti che è necessario possedere per accedere all’agevolazione. In effetti, per ottenere il bonus trasporti nel 2022 è necessario che il beneficiario abbia avuto, nel 2021, un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro. 

Studenti, lavoratori e pensionati che rispettino tale requisito, potranno acquistare l’abbonamento al trasporto pubblico grazie al buono che potrà essere pari fino al 100% della spesa e nel limite di 60 euro per ciascun beneficiario. L’acquisto deve essere effettuato entro la data del 31 dicembre 2022.

Bonus trasporti a partire da settembre 2022: come richiederlo

Dopo settimane durante le quali i cittadini aspettavano di ottenere notizie, sono ora note le modalità di presentazione della richiesta per il nuovo bonus trasporti. 

Leggi anche:  Niente cucciolo per Natale: proliferano le truffe sugli animali online

Come indicato anche dallo stesso Ministero delle Infrastrutture in una comunicazione del 28 luglio di quest’anno, studenti, lavoratori e pensionati che rispettano il requisito reddituale potranno richiedere il bonus a partire dal mese di settembre. 

Per effettuare la richiesta il governo ha optato per la modalità online (ormai sempre più diffusa per l’invio di istanze e richieste per bonus e prestazioni di vario tipo), istituendo un’apposita piattaforma (www.bonustrasporti.lavoro.gov.it) che verrà attivata il mese prossimo. 

Per accedere alla piattaforma e proseguire con la richiesta, i beneficiari dovranno essere in possesso delle credenziali di accesso per comunicare con le pubbliche amministrazioni, scegliendo tra: 

SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale

CIE, Carta d’Identità Elettronica

Leggi anche: Caro bollette, ecco i 5 nuovi bonus per le famiglie confermati dal decreto aiuti bis

Bonus trasporti strutturale: agevolazioni per gli abbonamenti anche nel 2023

Il bonus trasporti è stato introdotto nel 2022 con lo scopo di sostenere i cittadini nella spesa per gli abbonamenti al trasporto pubblico. Spesa, questa, che si aggiunge a quelle da sostenere in questo difficile periodo durante il quale studenti, lavoratori e pensionati si trovano a dover fare i conti con gli aumenti delle bollette e della benzina. 

Si tratta, dunque, di una misura “emergenziale” per contrastare la crisi energetica in corso. È pur vero che tale bonus potrebbe avere anche effetti positivi dal punto di vista della sostenibilità ambientale: offrire un metodo per risparmiare sull’abbonamento potrebbe incentivare molte più persone a prediligere i mezzi di trasporto pubblico e lasciare a casa l’auto. 

Leggi anche:  Draghi a fine corsa: i 5 Stelle tolgono il disturbo, Lega e Forza Italia non votano la fiducia

In effetti, non è escluso che il bonus trasporti possa diventare strutturale e, dunque, rimanere in vigore anche nel 2023. Lo stesso ministro del Lavoro, Andrea Orlando, aveva fatto accenno alla possibilità di rendere strutturale questa misura anche per il prossimo anno. 

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook