Bonus tv: a chi spetta il nuovo sconto di 50 euro

Novità per il bonus tv grazie al dl Aiuti bis. Il provvedimento è stato approvato il 4 agosto dal Consiglio dei ministri, ma il testo ancora non è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. A dare maggiori informazioni ci pensa il ministero dello Sviluppo Economico con il comunicato stampa del 5 agosto.

L’obiettivo è assicurare che la televisione possa essere vista ovunque, dopo lo switch-off, anche nelle comunità montane e nelle altre zone in cui la ricezione del segnale televisivo non è assicurata. In totale, il decreto Aiuti bis stanzia 7,8 milioni per l’innalzamento a 50 euro del bonus tv.

Bonus tv fino a 50 euro: a chi spetta il nuovo sconto

Il decreto Aiuti bis, oltre a rifinanziare una serie di bonus come quello per l’abbonamento ai mezzi pubblici e per le sedute dallo psicologo, interviene anche sul bonus tv. Si tratta dell’incentivo per l’acquisto di nuove televisioni o dei decoder abilitati alla ricezione del nuovo digitale terrestre. Lo switch off non ha avuto esiti positivi ovunque, e dopo i solleciti del Mise, il provvedimento da 17 miliardi interviene sulla misura.

Leggi anche:  I beneficiari del Reddito di cittadinanza impiegati nelle azioni di contenimento della zanzara

Non cambiano i requisiti per avere accesso allo sconto: è fondamentale che l’Isee non superi i 20mila euro per avere accesso all’agevolazione. Necessaria anche la cittadinanza italiana. Lo sconto deve essere applicato direttamente nel negozio che vende la tv o il decoder. Per ottenere il bonus servono un documento d’identità valido e il codice fiscale. L’acquisto con sconto è possibile sia nei negozi fisici che in quelli online: si può ricorrere all’e-commerce solamente per attività operanti in Italia.

Bonus tv rifinanziato dal dl Aiuti bis

Per assicurare la visione della televisione alla popolazione delle comunità montane e delle altre zone in cui non è stata assicurata la ricezione del segnale televisivo, nel decreto Aiuti bis è stata inoltre inserita una norma che stanzia 7,5 milioni di euro per l’innalzamento fino a 50 euro (finora era di 30 euro) del bonus tv per l’acquisto di apparati satellitari di ricezione della tv.

Leggi anche:  Riorganizzare i brevetti perché CRISPR sia di tutti

È stata anche prevista e autorizzata la spesa di 2,5 milioni di euro per l’anno 2022 per l’adeguamento degli impianti di trasmissione che sono autorizzati alla riattivazione in quanto non soggetti a interferenze. Le parole del Mise Giorgetti, riprese dal comunicato stampa del 5 agosto:

“Sono soddisfatto del lavoro compiuto che darà risposte concrete alle tante richieste arrivate al Mise in questi mesi”.

Le modalità operative e le procedure per l’attuazione del nuovo intervento sulla ricezione tv in zone montane sono rimesse ad un apposito decreto del ministro dello Sviluppo Economico, da emanarsi entro 30 giorni dall’entrata in vigore della disposizione di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze.

Fonte e diritti articolo

Leggi anche:  Ray Donovan: ecco il trailer del film conclusivo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook