Bonus TV da 100 euro – Chi può richiederlo e come richiederlo

Coloro che possiedono un televisore saranno sicuramente a conoscenza del fatto che nel prossimo futuro il digitale terrestre cambierà standard, ossia si passerà al cosidetto DBV-T2 entro il 15 ottobre 2021.

Non tutte le televisioni sono abilitate a questo nuovo standard e le soluzioni prospettabili sono due: acquistare un nuovo decoder o un nuovo televisore attraverso il bonus TV.

Il bonus, che arriva fino ad un massimo di € 100,00, non sostituisce quello già esistente di € 50, ma potrà essere cumulato ed avere quindi un importo massimo di € 150,00.

Questo significa che le famiglie che hanno l’ISEE sotto i 20.000 euro potranno avere € 150,00 di bonus, coloro che superano questo limite potranno avere ‘solamente’ € 100,00 ma con determinati requisiti:

– residenza in Italia

– essere intestatario del canone Rai ed essere in regola con i pagamenti

– consegnare il vecchio modello di televisore, non compatibile con il DVB-T2, quando si acquista quello nuovo

DVB-T2 – Cosa c’è da sapere

L’introduzione dello standard DVBT-2 scatta dal 1 gennaio 2023, ma dal 15 ottobre 2021 alcuni programmi verranno trasmessi solo con codifica Dvbt/Mpeg4, le tempistiche cambiano in base alle zone.

Dal 15 novembre al 18 dicembre 2021 le regioni in area 1A (Sardegna).

Dal 3 gennaio al 15 marzo 2022, le regioni in:

area 2: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne la provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano

area 3: Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza

Dal 1 marzo al 15 maggio 2022 le regioni in area 4 (Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata; Abruzzo, Molise, Marche)

Dal 1 maggio al 30 giugno 2022 le regioni in area 1B (Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania)

DVB-T2 – Come capire se il televisore è compatibile

Bisogna andare sul canale 100 per le reti Rai e sul canale 200 per le reti Mediaset. Se compare una schermata con scritta “Test HEVC Main10”, allora il televisore è compatibile. Se invece non compare bisogna ovviamente cambiare il televisore.

Prima di rottamare il vecchio televisore o acquistare un decoder, però, è bene fare alcuni test. 

– I canali 200 e 100 non si sintonizzano: può dipendere da molti fattori, come il fatto che non vengono ricevuti i canali di test o che il televisore potrebbe non essere abilitato 

– I canali 200 e 100 vengono ricevuti ma sono occupati: nel caso in cui si vede un’altra emittente si può spostarla su un numero diverso ed eseguire nuovamente la sintonizzazione

– I canali 200 e 100 vengono ricevuti ma lo schermo rimane nero: In questo caso il televisore non supporta il nuovo digitale. Prima di eliminate l’apparecchio si può attendere perché non è sicuro che il formato a 10 bit (da qui la scritta “main10”) sarà sempre utilizzato dopo il luglio 2022. L’HEVC può codificare l’immagine in vari modi, ad esempio se si decide di adottare il formato a 8 bit, molti dei televisori comperati fra il 2016 e il 2018, potrebbero ricevere il segnale anche se ora non lo fanno

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Enable referrer and click cookie to search for pro webber