Borsa Italiana Oggi (29/10/2020): Ftse Mib passa in rosso, crollano Tenaris e Leonardo


Borsa Italiana Oggi (29 ottobre 2020): rimbalzo in avvio? Due azioni da monitorare

© Shutterstock

Rimbalzo fallito a Piazza Affari: le vendite travolgono quasi tutti i titoli. Si salvano Amplifon e FinecoBank

Tutto come nelle previsioni su Borsa Italiana Oggi 29 ottobre 2020 ma solo fino a metà mattinata. Il Ftse Mib, dopo il grande crollo di ieri, ha effettivamente aperto la seduta portandosi subito sul verde, ma successivamente è passato in rosso scivolando fino a 17700 punti.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >><br />
“/>
</div>
<div class=

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Alle ore 13,30 il paniere di riferimento di Piazza Affari registrava una flessione dello 0,93 per cento. A trainare il ribasso sono alcuni titoli che già ieri erano stati al centro di vendite molto forti.

E’ questo il caso di Tenaris, Leonardo e Banco BPM. Pochissime le quotate che si muovono in controtendenza. Al giro di boa delle 13,30 i soli titoli in progressione erano Amplifon e FinecoBank.

Nel grafico seguente è riportato l’andamento in tempo reale del Ftse Mib.

L’elenco delle migliori azioni della seduta aggiornato alle ore 13,30 include: 

  • Amplifon: +2,46 per cento a 30,82 euro
  • FinecoBank: +2,16 per cento a 11,58 euro

Tra le quotate peggiori, invece, ci sono: 

  • Tenaris: -5,14 per cento a 3,85 euro
  • Leonardo: -4,33 per cento a 4,06 euro
  • Banco BPM: -3,61 per cento a 1,49 euro

Per investire sulle citati (sia quelle al rialzo che quelle in ribasso) puoi usare il CFD Trading. Scegliendo un broker autorizzato come ad esempio Plus500 (leggi qui la recensione completa) avrai subito la demo gratuita per imparare a tradare azioni con i CFD. 

Demo gratis Plus500 per fare trading sulle azioni con i CFD>>>clicca qui

Borsa Italiana Oggi 29 Ottobre 2020: previsioni apertura

Dopo il violento ribasso registrato ieri in scia alla crescente preoccupazione sul rischio lockdown, Borsa Italiana Oggi 29 ottobre potrebbe registrare in apertura di contrattazioni un tentativo di rimbalzo. E’ questa la previsione prospettata dai futures sui principali indici di Piazza Affari. A sostenere l’ipotizzata prova di recupero potrebbe essere il clima di attesa per le decisioni di politica monetaria della BCE in programma oggi. Alcuni analisti, in particolare, si attendono un qualche riferimento all’aggravamento della pandemia che si sta praticamente registrando in tutta Europa. 

Per quello che riguarda le altre borse, tradizionali punti di riferimento al momento dell’apertura delle contrattazioni, sia Wall Street che Tokyo hanno terminato la seduta in ribasso. In particolare a Tokyo l’indice Nikkei ha registrato una flessione dello 0,37 per cento a quota 23.332 punti. Segni meno anche a New York con il Dow Jones che ha chiuso la seduta con un vistoso rosso del 3,43 per cento a quota 26.520 punti, l’ S&P 500 che ha lasciato sul parterre il 3,53 per cento a 3.271 punt e il Nasdaq che ha chiuso la giornata con un crollo del 3,73 per cento a quota 11.005 punti.

Per la borsa americana, in particolare, la seduta di ieri è stata un disastro. L’imminenza delle elezioni americane, come facilmente prevedibile, ha causato un’esplosione di volatilità. Logicamente questa è la situazione ideale per chi opera sui mercati attraverso il CFD Trading. A tal riguardo ricordo che scegliendo un broker autorizzato come ad esempio eToro (leggi qui la recensione completa) avrai subito la demo gratuita per imparare a comprare e vendere CFD Azioni/Indici senza correre il rischio di perdere soldi reali. 

Trading CFD sulle azioni: demo gratis eToro da 100.000€ >>> clicca qui

Borsa Italiana Oggi 29 ottobre 2020: titoli più interessanti

Sono due le quotate che oggi potrebbero registrare variazioni di prezzo significative in borsa: BPER Banca e Atlantia

Per quello che riguarda BPER Banca, gli investitori che sono soliti seguire il titolo hanno assistito, in questi ultimi giorni, ad una violenta correzione al ribasso. Le quotazioni della banca hanno infatti registrato un crollo del 14 per cento del loro valore in appena tre sedute. Diciamo che il post-aumento di capitale BPER Banca è stato decisamente pesante. Un clima più disteso su Borsa Italiana Oggi, potrebbe permettere anche a BPER Banca di recuperare. Se vuoi investire sul titolo non è per forza necessario comprare azioni. Una  alternativa ideale per chi punta solo a fare speculazione è il CFD Trading. Scegliendo un broker affidabile come IG (leggi qui la recensione completa) avrai subito 30mila euro virtuali per fare pratica con la demo. 

>>>Trading sui mercati di tutto il mondo in modalità demo: è gratis, inizia ora

Anche Atlantia oggi potrebbe essere al centro di movimenti di prezzo interessanti. Il consiglio di amministrazione della holding delle infrastrutture ha deciso di riconvocare al 15 gennaio 2021 l’assemblea egli azionisti che sarà chiamata per approvare il progetto di scissione parziale proporzionale di Atlantia in favore della società interamente posseduta Autostrade Concessioni e Costruzioni. Lo stesso CdA, in riferimento alla nuova offerta preliminare che è stata presentata per l’acquisto dell’intera partecipazione dell’88 per cento detenuta in Autostrade per l’Italia dalla cordata formata da CDP Equity, The Blackstone Group International Partners e Macquarie Infrastructure and Real Assets, ha affermato che termini economici e condizioni non sono ancora adeguati. 

La cessione di Autostrade per l’Italia, quindi, continuerà ad essere un driver in grado di influenzare l’andamento del titolo Atlantia ancora a lungo. Ricordo che se vuoi investire in azioni Atlantia attraverso i CFD puoi usare la comoda demo eToro (qui il sito ufficiale).

Per finire nell’elenco dei titoli interessanti di oggi figura anche Danieli & C . la cui assemblea degli azionisti non ha approvato la delibera riguardante la proposta di conversione obbligatoria delle azioni di risparmio in azioni ordinarie. Per effetto di questa decisione, l’operazione di conversione obbligatoria delle azioni di risparmio Danieli&C. in azioni ordinarie non ci sarà e quindi non sarà neppure pagato il dividendo straordinario che era connesso con questa operazione. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.



Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.