«Britaly? Per gli inglesi sarebbe una fortuna»- Corriere.it

L’infelice paragone apparso sulla copertina del settimanale britannico The Economist in cui, usando vecchi stereotipi, si accomuna l’instabilità politica del Regno Unito a quella italiana (leggi qui il commento di Federico Fubini), dovrebbe essere quasi un auspicio per Londra. A dirlo il 20 ottobre è stato il Financial Times, in un editoriale firmato da Valentina Romei, secondo cui da tempo Regno Unito e Italia vengono messi sullo stesso piano per il rendimento dei loro titoli di Stato, cosa che ha portato i commentatori ad affermare che la Gran Bretagna è diventata un’economia dissoluta come quella del sud, fatta di pizza, pasta e mafia.

Regno unito più dissoluto fiscalmente dell’Italia

Ma secondo il quotidiano economico-finanziario, la “dissolutezza fiscale è una realtà per il Regno Unito più di quanto lo sia stata per l’Italia negli ultimi vent’anni”. I prezzi dei gilt britannici (i titoli di Stato) sono crollati dopo l’annuncio del primo ministro uscente di grandi tagli fiscali non finanziati, agitando i mercati, mentre il drastico dietrofront su quasi tutte le promesse fatte e un ritorno all’austerità hanno distrutto la reputazione del Regno Unito. In Italia, invece, sottolinea ancora il Financial Times, il governo Meloni, che ha giurato al Quirinale il 22 ottobre, non dovrà pagare gli interessi sul debito, cosa che non accadeva da almeno due decenni. Cioè il contrario di quello che avviene in Inghilterra.

Leggi anche:  Domenica in 9 Gennaio: Luca Argentero ospite. Chi sono gli altri?

Roma più frugale di Londra

Senza il pagamento degli interessi sul debito pubblico, l’Italia ha registrato un avanzo di bilancio simile a quello della Germania e ha dimostrato di saper essere frugale molto più del Regno Unito e della media dei Paesi più industrializzati. Insomma, se si vogliono cercare parallelismi fiscali, il Regno Unito di oggi è più vicino alle scelte fiscali dell’Italia negli anni ‘80, quando ai rapidi aumenti della spesa pubblica non corrispondeva un aumento delle entrate, impennando il debito pubblico. Inoltre, il plauso va anche alle famiglie italiane, che non vivono di certo al di sopra delle loro possibilità, avendo uno dei rapporti debito/Pil più bassi tra tutte le economie avanzate e certamente ben al di sotto di quello del Regno Unito. Semmai, conclude il Financial Times, i problemi dell’Italia stanno in un’economia che ha ristagnato negli ultimi due decenni a causa del debito pubblico accumulato e delle ancora necessarie riforme strutturali. Ma questa è un’altra storia.

Leggi anche:  Eliminerebbe acari della polvere e pesciolini d’argento questo fenomenale rimedio della nonna a costo zero che abbiamo in dispensa

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  VERISSIMO, anticipazioni e ospiti puntata 10 aprile 2021

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News