Busta paga con tredicesima per colf e badanti: il calcolo è semplice, la verità sull’importo spettante

A quanto ammonta la tredicesima per colf e badanti in busta paga a dicembre? Scopriamo come effettuare un rapido calcolo.

Le colf e i badanti assunti regolarmente ricevono a dicembre la busta paga con la tredicesima come ogni altro lavoratore dipendente.

tredicesima colf badanti
InformazioneOggi.it

Dicembre è atteso dai lavoratori dipendenti perché è il mese in cui si riceve la tredicesima. Parliamo della mensilità aggiuntiva erogata dai datori di lavoro come premio per i dipendenti. La somma percepita si avvicina a quella di ogni mese lavorativo a condizione che si sia prestato servizio per tutti i dodici mesi dell’anno in corso. Qualora il periodo lavorativo risulti più breve occorrerà procedere con un calcolo differente e l’importo della tredicesima risulterà inferiore. Il calcolo prende come riferimento la retribuzione lorda complessiva del dipendente e questo vale anche per le colf e le badanti ossia i lavoratori domestici. Vediamo come procedere al conteggio per capire quanto si riceverà o se la somma già percepita è corretta.

Leggi anche:  Ue, evitare per la comunicazione inclusiva la parola Natale

La tredicesima per colf e badanti a quanto ammonterà

La tredicesima può essere calcolata seguendo due diversi metodi di conteggio. Entrambi si riferiscono all’ammontare della retribuzione complessiva che ogni mese il lavoratore percepisce. Ponendo il caso di un dipendente che percepisce mensilmente anche il riconoscimento di vitto e alloggio, la tredicesima si calcolerà tenendo conto anche di queste due variabili. Inoltre, aggiungiamo che la mensilità aggiuntiva viene maturata persino in caso di assenza del lavoratore per permessi retribuiti, per le ferie o giorni di malattia o infortunio.

Definito il quadro generale, ritorniamo ai metodi di conteggio della tredicesima per i lavoratori domestici. Il primo prevede un calcolo con retribuzione a ore, il secondo con retribuzione mensile. Quest’ultimo caso è più semplice. Percependo lo stipendio mensile la tredicesima sarà pari alla retribuzione lorda con aggiunta di vitto e alloggio dove previsto.

Leggi anche:  La Casa di Carta: chi è Rafael, il figlio di Berlino

E per la retribuzione a ore?

In questo caso occorrerà moltiplicare gli importi della paga oraria per il numero di lavoro effettivo svolto durante la settimana. Il risultato ottenuto dovrà, poi, essere moltiplicato per 52 e poi diviso per dodici. Il conteggio non finisce qui. Sulla cifra calcolata bisognerà considerare anche i premi mensili o altri bonus erogati al dipendente effettuando una media sui mesi lavorati.

La procedura sembra complicata ma con un esempio apparirà più chiara. Poniamo il caso di una colf con paga oraria di 9 euro, 30 ore di lavoro settimanali e un premio mensile di 300 euro. Occorrerà moltiplicare 9 x 30 x 52 e dividere il risultato per 12. Si otterrà 1.170 euro. Poi si dovrà moltiplicare 300 x 12 e dividere il risultato per 12 ottenendo, così, 300 euro che dovranno essere sommati al primo risultato. La tredicesima erogata a dicembre sarà, dunque, di 1.470 euro. 

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News