Cade la prima testa di Musk

Elon Musk ha annunciato 10 mila licenziamenti in Tesla
Elon Musk ha annunciato 10 mila licenziamenti in Tesla

Quando Christopher Bousigues ha aperto la sua casella di posta elettronica ha trovato una strana comunicazione. «Sospendere tutte le assunzioni nel mondo». Firmato, Elon Musk. Il messaggio del fondatore di Tesla, però, non era finito. «Ridurre il personale dell’azienda di circa il 10%». A quel punto, Bousigues, country manager della casa automobilistica a Singapore, deve aver pensato qualcosa come «vuoi che tocchi proprio a me?». Una decina di giorni dopo riponeva gli ultimi oggetti del suo ufficio negli scatoloni. Licenziato.

Musk è quel tipo di persona che ama far parlare di sé. Gioca con Twitter, che prima vuole acquisire per 44 miliardi di dollari (circa 42 miliardi di euro) e poi va per le lunghe. Sospende lo smart working, dicendo più o meno che il lavoro da remoto, in Tesla, non verrà più accettato. E per finire annuncia 10 mila licenziamenti perché ha «pessime sensazioni sull’economia».

Il francese Bousigues, al contrario, è un uomo riservato. Non ha ambizioni spaziali e dell’anno trascorso in Tesla, dov’era entrato nel 2021, si trovano poche tracce. Suo malgrado, è salito alla ribalta della stampa internazionale la scorsa settimana per essere stato la prima vittima dell’epurazione di Musk.

Leggi anche:  "Beppe, I'm gonna leave you": 5 epic fail indimenticabili di Luigi Di Maio nel M5S

Lo scorso anno il manager aveva lasciato il suo lavoro di responsabile del fornitore di software tedesco Sap per sviluppare le operazioni di Tesla nel Sudest asiatico. Le prime auto elettriche sono state consegnate ai clienti di Singapore la scorsa estate in contemporanea con l’inaugurazione di due showroom e di un centro servizi. Insomma: Bousigues aveva fatto il suo. Ma non è bastato. «Tesla ha annunciato una riduzione del 10% della forza lavoro e il mio ruolo è stato scelto per essere eliminato», ha scritto su Linkedin con un aplomb invidiabile. «Nell’ultimo anno», ha proseguito l’ormai ex dipendente di Tesla, «io e il team abbiamo costruito l’attività da zero, fatto della Model 3 uno spettacolo comune nel panorama automobilistico di Singapore, allestito due showroom, un centro servizi che ho affettuosamente chiamato il “gioiello dell’Asia”, abbiamo sviluppato una rete di sette compressori in tutta l’isola e abbiamo lanciato con successo la Model Y con una risposta schiacciante». Ottimi risultati. Eppure, Bousigues si è ritrovato senza lavoro. Non ha fatto polemiche, però. Anzi. «Sono orgoglioso di essere stato il primo country manager dell’azienda nel Sudest asiatico e di aver stabilito l’attività a Singapore». Un congedo elegante.

Leggi anche:  ANP - CIA Savona: 'Pensioni minime inferiori al reddito di cittadinanza, ingiustizia da sanare'

E Musk che fa? Secondo i calcoli di Bloomberg, Tesla ha fabbriche in Stati Uniti, Cina ed Europa, con quasi 100 mila persone nello staff. La società ha il suo quartier generale in Texas, ad Austin, dove nel 2019 erano già stati rimossi 3 mila dipendenti a causa delle difficoltà affrontate nel rendere le macchine elettriche a portata delle tasche del mercato di massa.

Dopo l’annuncio di nuovi licenziamenti, il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha sottolineato che «Ford sta aumentando gli investimenti e Stellantis sta facendo la stessa cosa». E al fondatore di Tesla ha augurato «buona fortuna per il suo viaggio sulla luna». Toni moderati. Gli stessi utilizzati da Bousigues dopo aver scoperto che sì, su 10 mila dipendenti, era toccato proprio a lui.

Leggi anche:  Bonus sport 2022 per corsi AFA: beneficiari, importi e modalità per averlo

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook