Cambio euro-dollaro è conveniente? Ecco la risposta. “Attenzione”

Il cambio euro-dollaro è al centro delle attenzioni del mondo della finanza e dei risparmiatori. Per la prima volta dopo venti anni nel corso dello scorso mese si è raggiunta la parità tra le due monete. E la tendenza pare ulteriormente ribassista, con la valuta europea che sembra destinata nel prossimo periodo a scendere sotto la parità rispetto al dollaro.

Alcuni interpretano questo segnale come il possibile inizio del crollo del mercato finanziario. In realtà il rapporto euro-dollaro è sempre stato particolarmente volatile, ed è il risultato di un complesso ordine di fattori. Non ultimo – anzi, primario – l’andamento dei tassi di interesse sul denaro. Come ad alcuni sarà già noto di certo, la BCE nei giorni scorsi ha alzato i tassi di 0,75 punti base, forse proprio in un tentativo di salvare la forza economica dell’Euro. Basterà?

Cambio euro-dollaro: valore attuale

Nel momento in cui scriviamo l’articolo, il cambio euro-dollaro si attesta a quota 1.017005, almeno stando a quanto pubblicato in diretta da Il Sole 24 Ore, e quindi le due valute sono in sostanziale parità. L’aumento di 0.75 punti del tasso di interesse da parte della BCE ha portato quest’ultimo a 1.50%, ancora distante dal 2.50% della FED che regola l’andamento del dollaro. Al momento l’economia europea sembra in fase di strenua resistenza di fronte ad una serie di fattori macro-economici che nel breve-medio termine potrebbero metterla ulteriormente in difficoltà.

Leggi anche:  'Aziende senza fondamenta contro la selezione darwiniana'

Ci riferiamo ovviamente alla chiusura dei gasdotti NordStream dalla Russia in seguito alle sanzioni inflitte al paese proprio dall’Unione Europea per l’inizio della guerra russo-ucraina e l’invasione della parte orientale del paese ucraino. I prossimi mesi saranno fondamentali per capire se l’autonomia energetica e alimentare dell’Europa sarà sufficiente a scavallare l’inverno, oppure se gli equilibri si sposteranno ulteriormente a favore degli Stati Uniti.

Tendenza ribassista: cosa può succedere

Che lo stato di salute dell’economia americana sia più florido di quello europeo al momento è fuor di dubbio. Questo è testimoniato anche dal fatto che la valuta statunitense sta guadagnando molto non solo rispetto all’Euro, ma anche allo Yen, ad esempio.

Leggi anche:  Italia Viva, presidio davanti al negozio di Louis Vuitton: ironia sui social

Per questo motivo gli analisti prevedono una ulteriore discesa del valore dell’Euro sotto il dollaro, probabilmente fino a 0.7-0.8 euro per dollaro. Lo sbilanciamento sarebbe molto pesante in termini pratici, ma attualmente è già molto rischioso posizionarsi al ribasso sul cambio rispetto a qualche tempo fa.

Resta il fatto, condiviso dalla totalità degli analisti economici, che fin quando il potenziale di crescita economica dell’Unione Europea sarà tarpato dagli alti costi dell’energia, sarà difficile vedere un apprezzamento dell’euro rispetto al dollaro. Potrebbe essere un problema che richiede una soluzione politica, e del tempo per essere risolto.

cambio euro dollaro previsioni


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Leggi anche:  Salvini, Berlusconi o Meloni al Governo: cosa significherebbe per le pensioni

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook