Cambio euro-dollaro: ecco quale sarà l’andamento. “Pazzesco”

Cambio euro-dollaro: ecco quale sarà l’andamento. “Pazzesco”

Il contesto economico attuale sta attraversando una profonda condizione di crisi soprattutto per quanto riguarda il contesto europeo, fortemente condizionato dagli effetti dell’inflazione e dalle difficoltà legate alle forniture energetiche, e il tutto è stato ampliato nelle problematiche portate dal conflitto in Ucraina, che ha costretto in particolar modo i paesi dell’eurozona a rivalutare i rapporti commerciali con altri paesi. In questo clima non esattamente roseo, la situazione appare problematica, e dati come il tasso di cambio come quello relativo al valore euro-dollaro stanno avendo diversi effetti e sono indicativi anche per comprendere la situazione economica.

Cambio euro-dollaro: ecco quale sarà l’andamento. “Pazzesco”

Euro-dollaro è uno dei principali tassi di cambio sul mercato globale. Può essere  definito come numero di unità di moneta estera che possono essere acquistate con un’unità di moneta nazionale, indica quindi il rapporto di differenza tra due valute, e in questo caso è l’euro ad essere la valuta di riferimento. Come facilmente immaginabile, maggiore è questo valore, e più “forte” risulta essere la valuta europea, mentre se la differenza si riduce, è il dollaro ad essere più forte.

Leggi anche:  Doppia esenzione IMU per i coniugi che vivono in case separate: questa è la verità

Il rapporto di forza è condizionato da una grande varietà di fattori, come la stabilità economica e politica delle realtà che utilizzano le valute, ma anche il numero degli scambi commerciali.

Nella giornata di 23 agosto l’euro è tornato sotto il livello del dollaro per la seconda volta da quando è stato introdotto nel 2002, una condizione sicuramente non positiva per i paesi che fanno uso dell’euro, e anche ora, nel momento in cui scriviamo il rapporto è di poco inferiore a 1 (0,9947).

Questo porta a svantaggi immediati per gli europei, che si trovano a pagare di più i prodotti che arrivano dagli Stati Uniti ma anche in fase di “conversione”, come immaginabile il rapporto avvantaggia gli statunitensi.

Leggi anche:  RIFORMA PENSIONI 2022/ FdI: aumenti alle minime con le giuste coperture

Secondo diverse previsioni il tasso di cambio sarà pari 0,975 dollari entro la fine di settembre per poi possibilmente scendere a 0,95 o ancora meno per ottobre.

cambio euro dollaro


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Legge 104 e acquisto auto con finanziamento: si ottengono tutti i bonus?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook