Candidati in Lombardia, da Gallera a Bestetti: gli esclusi dalle liste dell’ultima ora

Finite le liste, si contano i caduti. E altri se ne aggiungono ai già delusi della prima ora, come l’assessore comunale del Pd Pierfrancesco Maran o l’ex sindaco Gabriele Albertini che doveva guidare la lista di Renzi e Calenda e invece è stato sostituito dallo stesso Renzi e da Mariastella Gelmini. Anche la base dei Verdi milanesi ha già contestato le scelte per le liste del tandem rossoverde, dopo aver visto l’esclusione del consigliere Carlo Monguzzi. Ora la frustrazione è alta in Forza Italia, dove alla fine resta fuori l’ex assessore alla Sanità della stagione del Covid Giulio Gallera. Ma anche Marco Bestetti consigliere comunale a Milano.

Entrambi, Gallera e Bestetti, sono stati da subito e fino all’ultimo dati per sicuri nelle liste del partito di Berlusconi. Arruolati nel salto in Parlamento per dare “rappresentanza” al territorio. Non è andata così: i pochi posti sicuri per gli azzurri sono stati colonizzati dagli uscenti e dall’inner circle di Berlusconi e Ronzulli. Qualcuno, vedendo la collocazione di una parlamentare di lunghissimo corso come Valentina Aprea, prima nel listino proporzionale nel collegio di Bergamo e Treviglio dove Forza Italia potrebbe non prendere neppure un posto, vi ha letto anche una resa dei conti con gli esponenti che in passato sono stati i più vicini a Mariastella Gelmini prima del suo burrascoso addio.

Leggi anche:  Tra i concorsi per diplomati non scaduti questo è per lavorare in Università

Candidati in Lombardia, tutte le sfide aperte: a Milano il duello tra Letta e Meloni, a Sesto Fiano contro Rauti

di

Giuseppina Piano


In Forza Italia il malessere è forte. E potrebbe essere solo l’antipasto di una ulteriore emorragia verso altri simboli, come il terzo polo o gli alleati di destra a partire da Fratelli d’Italia. Molto dipenderà anche dall’effetto rimbalzo sulle candidature delle elezioni Regionali della prossima primavera. Arriva proprio da Forza Italia l’unica per ora espressione pubblica del dissenso per le candidature, con i Giovani del partito a esprimere “sincera delusione e profonda amarezza per le scelte compiute nella composizione delle liste elettorali, che hanno completamente escluso da qualsiasi posizione utile una rappresentanza, anche minima, delle nuove generazioni di dirigenti del nostro partito, pur avendo avanzato diverse proposte ai dirigenti nazionali”.

Leggi anche:  Tra i motivi di revoca della NASPI anche spese e social network

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  INPS pagamenti metà luglio: RdC, Assegno Unico, NASpI, DS Agricola, Bonus 200 euro

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook