Centrodestra, programma in 15 punti ma con ombre di sovranismo, protezionismo e finanza allegra

Il sovranismo, che privilegia le norme nazionali su quelle comunitarie, il protezionismo che si sta già manifestando su ITA e Telecom Italia e la finanza allegra che non indica coperture finanziarie per le riforme e per la riduzione delle tasse appaiono come le principali pecche del programma del centrodestra

Centrodestra, programma in 15 punti ma con ombre di sovranismo, protezionismo e finanza allegra

Presidenzialismo, autonomia regionale, flat tax ma rispetto, almeno sulla carta, della collocazione internazionale dell’Italia (sì all’Europa, alla Nato e all’atlantismo, sostegno all’Ucraina contro l’invasione russa). Diciamo la verità: nella sua approssimazione, il programma del centrodestra contiene apparentemente proposte di buonsenso, ma con tre pecche che gettano ombre sulla sostenibilità dell’intera piattaforma.

Primo: il rispetto dell’Europa va bene ma se poi si privilegiano le norme nazionali a scapito di quelle comunitarie l’odore di sovranismo è innegabile.

Secondo: sul piano economico il No alla cessione di ITA e il piano di nazionalizzazione di Telecom Italia rispolverano un protezionismo abbracciato allo statalismo di cui non si sente davvero il bisogno.

Terzo: la mancanza di coperture finanziarie per le riforme e soprattutto per la riduzione delle tasse apre due scenari: o sono promesse da marinaio o si rischia il default dei conti pubblici. Pericoli che non si possono sottovalutare. Ma ecco i 15 punti del programma

I punti del programma

Un programma di 15 punti distribuiti in 8 pagine. Ecco i principali:

  • Politica estera: Il centrodestra ribadisce che l’Italia debba a pieno titolo far parte dell’Europa, dell’Alleanza Atlantica e dell’Occidente. Confermato anche il sostegno all’Ucraina e alle iniziative diplomatiche che mirano a trovare una soluzione al conflitto. E ancora: “Revisione delle regole del Patto di stabilità e della governance economica al fine di attuare politiche in grado di assicurare una crescita stabile e duratura e la piena occupazione. Tutela degli interessi nazionali nella discussione dei dossier legislativi europei”.
  • Infrastrutture: “potenziamento della rete dell’alta velocità per collegare tutto il territorio nazionale dal Nord alla Sicilia (realizzando il ponte sullo Stretto). Potenziamento e sviluppo delle infrastrutture digitali ed estensione della banda ultralarga in tutta Italia. Difesa delle infrastrutture strategiche nazionali”.
  • Pnrr: l’Italia deve portare a termine le riforme chieste da Bruxelles, ma occorre una revisione del piano “in funzione delle mutate condizioni, necessità e priorità”;
  • Elezione diretta del Presidente della Repubblica: il centrodestra propone una riforma costituzionale che preveda l’elezione diretta del Capo dello Stato al quale si aggiungono il completamento del percorso sulle autonomie e della riforma del diritto penale e della giustizia con separazione delle carriere e riforma del Csm.
  • Flat tax: proposta l’estensione “della Flat Tax per le partite Iva fino a 100.000 euro di fatturato, Flat Tax su incremento di reddito rispetto alle annualità precedenti con la prospettiva di ulteriore ampliamento per famiglie e imprese”
  • Lavoro: taglio del cuneo fiscale, defiscalizzazione dei neoassunti, riduzione dell’Iva per i beni di prima necessità, aumento del tetto al contante, sostituzione del reddito di cittadinanza con “misure più efficaci di inclusione sociale e di politiche attive di formazione e di inserimento nel mondo del lavoro”.
  • Pensioni: superamento della legge Fornero con Quota 41.
  • Bonus edilizi: “salvaguardia delle situazioni in essere” con riordino degli incentivi.
  • Famiglie: sostegno alla natalità, alle famiglie, alle giovani coppie. Aumento dell’assegno unico e delle pensioni minime.
  • Sicurezza: più forze di polizia, hot spot per i migranti fuori dalla Ue, contrasto all’immigrazione irregolare e gestione ordinata dei flussi, “difesa dei confini nazionali ed europei come richiesto dall’Ue con il nuovo Patto per la migrazione e l’asilo, con controllo delle frontiere e blocco degli sbarchi per fermare, in accordo con le autorità del nord Africa, la tratta degli esseri umani”. 
  • Ambiente: “Rispetto e aggiornamento degli impegni internazionali assunti dal nostro paese per contrastare i cambiamenti climatici; utilizzo dei 70 miliardi del Pnrr per far decollare la transizione ecologica, programma straordinario di resilienza delle aree fragili a rischio dissesto idrogeologico e piano straordinario per il rinnovamento delle reti idriche.
Leggi anche:  Inps: 1,05 mln famiglie con Rdc a maggio, 542 euro medi

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Unitus agevola i trasferimenti in ingresso con l'iniziativa ''torna a casa''

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook