Certificati anagrafici: cosa sono e dove chiederli?

Come ottenere l’attestazione di nascita, di residenza, di stato civile e altro ancora sia allo sportello, sia online o anche con un’autocertificazione.

Capita prima o poi nella vita di avere bisogno di un certificato anagrafico per una determinata pratica o per accedere a qualche agevolazione. Non si tratta (o non sempre, almeno) di un documento unico ma varia a seconda del contenuto e dello scopo. Quindi, i certificati anagrafici cosa sono? E dove chiederli in caso di bisogno? Sono reperibili anche online?

Secondo la definizione che di solito chiamiamo «legalese», un certificato è «il documento rilasciato da una amministrazione pubblica avente funzione di ricognizione, riproduzione o partecipazione a terzi di stati, qualità personali e fatti contenuti in albi, elenchi o registri pubblici o comunque accertati da soggetti titolari di funzioni pubbliche». Tradotto al «semplicese»: è un documento rilasciato da un ufficio pubblico in cui si attestano delle informazioni relative allo stato di un cittadino. Per intenderci: si certifica che la persona è nata, che è viva, che è sposata oppure impegnata in un’unione civile o in una convivenza di fatto, che abita in un certo luogo, ecc. Complessivamente, ci sono 21 certificati anagrafici. Vediamo quali sono e dove chiederli.

Certificati anagrafici: quali categorie

I certificati anagrafici vengono raggruppati in tre categorie:

  • il certificato vero e proprio;
  • l’estratto per riassunto;
  • l’estratto per copia integrale.
Leggi anche:  Imperia, 88 docenti dell'Amoretti e Artistico in rivolta: "Vogliamo spazi adeguati e sicuri"

Del certificato anagrafico vero e proprio abbiamo già detto che è il documento in cui si attesta uno status o una circostanza del cittadino che lo richiede.

L’estratto per riassunto, invece, è un documento più completo che riporta tutte le modifiche o le integrazioni che si verificano rispetto al documento originale. Ad esempio, l’estratto per riassunto dell’atto di nascita contiene in modo completo le informazioni indicate nell’atto di nascita presente nel relativo registro di stato civile, quindi nome, cognome, luogo, data e ora di nascita con le eventuali annotazioni (per esempio matrimonio, divorzio o tutela).

Infine, l’estratto per copia integrale è una sorta di «fotocopia», cioè di riproduzione fedele e per intero dell’atto originale richiesto.

Certificati anagrafici: quali sono?

Ed ecco l’elenco completo dei certificati anagrafici che è possibile richiedere:

  • nascita;
  • morte;
  • matrimonio;
  • cancellazione anagrafica;
  • cittadinanza;
  • storico di cittadinanza;
  • esistenza in vita;
  • residenza;
  • storico di residenza;
  • residenza Aire (Anagrafe italiani residenti all’estero);
  • stato civile;
  • stato di famiglia;
  • stato di famiglia e stato civile insieme;
  • storico stato di famiglia;
  • residenza in convivenza;
  • stato di famiglia Aire;
  • stato di famiglia con rapporti di parentela;
  • stato libero;
  • unione civile;
  • contestuale o cumulativo;
  • contratto di convivenza.

Certificati anagrafici: dove chiederli?

Come facilmente intuibile, i certificati anagrafici vengono rilasciati dall’ufficio Anagrafe del Comune di residenza o di quello in cui risultano registrati dietro presentazione di un documento di identità. La richiesta va fatta dal diretto interessato oppure da una terza persona, munita da documento di identità, che compili un’apposita richiesta in cui indica i motivi per cui ha bisogno del certificato.

Leggi anche:  Mancalamaro presenta le sue novità per Lucca Comics 2021

Diverso il discorso per gli estratti per copia integrale: possono essere rilasciati solo alle persone cui si riferisce l’atto. Altre persone possono chiedere il documento solo in casi eccezionali, cioè:

  • quando sussiste un interesse personale e giuridicamente rilevante;
  • dopo 70 anni dalla formazione dell’atto.

I certificati e gli estratti di nascita e morte hanno una validità illimitata su tutto il territorio nazionale. Le altre tipologie di certificati anagrafici e il certificato di matrimonio hanno validità sei mesi. Inoltre, sono tutti soggetti all’imposta di bollo di 16 euro.

Si può avere il certificato anagrafico online?

Chi non vuole scomodarsi o fare code in Comune può ottenere il certificato anagrafico online collegandosi al sito del ministero dell’Interno anpr.interno.gov.it. Sarà necessario effettuare l’accesso con uno di questi tre strumenti di identità digitale:

  • Spid;
  • Carta d’identità elettronica;
  • Carta nazionale dei servizi.

Se la richiesta è per un familiare verrà mostrato l’elenco dei componenti della famiglia per cui è possibile richiedere un certificato. Il servizio, inoltre, consente la visione dell’anteprima del documento per verificare la correttezza dei dati e di poterlo scaricare in formato pdf o riceverlo via e-mail.

Leggi anche:  Decreto Aiuti bis, sulle bollette del gas sconti anche agli over 75

Si può fare l’autocertificazione anagrafica?

Lo Stato consente anche di sostituire i certificati rilasciati dalla Pubblica amministrazione con un’autocertificazione che conterrà le stese informazioni del documento da richiedere in Comune.

Basterà utilizzare un normale foglio di carta semplice o un apposito modulo messo a disposizione dall’Amministrazione, riportare le informazioni richieste, firmare e consegnarlo allegando una copia del documento d’identità.

L’autocertificazione è gratuita e non prevede il pagamento dell’imposta di bollo.


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook