Chi potrà richiedere il nuovo bonus da 1.500 che si può usare per le spese dell’affitto

Confermato un nuovo bonus da 1.500 euro, che potrà essere utilizzato per una spesa molto specifica: quella dell’affitto mensile. Scopriamo chi sono i destinatari di questa nuova misura.

Tra le numerose agevolazioni confermate di recente, abbiamo anche i vari contributi per sostenere le famiglie italiane nel pagamento delle spese mensili di affitto.

Non si tratta della misura di sostegno concessa dal Governo italiano, che comunque resta attiva. Il nuovo bonus da 1.500 euro per l’affitto di cui ci occuperemo ha carattere regionale.

Sono moltissime le Regioni che, in effetti, hanno deciso di conferire un aiuto economico alle famiglie meno abbienti, per sostenere il pagamento del canone di affitto.

Non tutti, però, potranno accedere alla misura in questione.

Chi potrà richiedere il nuovo bonus da 1.500€ che si può usare per le spese dell’affitto

Innanzitutto, chiariamo subito che il bonus da 1.500 euro in questione è riservato ai residenti in una determinata Regione, l’Emilia-Romagna.

L’agevolazione, come accennavamo, ha carattere regionale, e ogni Regione può attivare autonomamente contributi per l’affitto locali.

La Regione in questione ha pubblicato ufficialmente il bando bonus affitto proprio di recente, destinandolo a chi, sfortunatamente, ha un ISEE basso o problemi economici.

Potranno infatti richiedere l’agevolazione solamente coloro che attesteranno difficoltà economiche, momentanee o permanenti.

Ovviamente, per accedere al contributo andranno rispettati degli specifici requisiti normativi, stabiliti nella delibera regionale n.1150 dello scorso 11 luglio.

Sono ammessi alla percezione del contributo, innanzitutto, coloro che possiedono un contratto di affitto regolare e che risiedono in Emilia Romagna in maniera regolare.

Leggi anche:  The Band quarta puntata: ospiti e anticipazioni 13 maggio 2022

Per quanto riguarda i limiti reddituali, ne sono stati disposti due. Due saranno infatti le graduatorie che la Regione stilerà, tenendo conto degli eventuali cali di reddito. 

Infatti, potranno accedere al contributo sia coloro che hanno un reddito basso, sia coloro che hanno avuto una perdita delle proprie entrate che deve ammontare almeno al 25% in meno rispetto allo scorso anno.

In questo particolare caso, si può accedere al bonus da 1.500 euro anche con reddito relativamente alto, fino a 35.000 euro massimi.

Dunque, la prima graduatoria terrà conto solamente dell’ISEE, che non può superare i 17.154 euro.

Invece, per quanto riguarda la seconda graduatoria, essa includerà tutti coloro che sono in condizione di instabilità temporanea, con un calo del reddito del 25% minimo e con un ISEE entro i 35.000 euro.

Modalità di accesso al bonus da 1.500 euro

Il bonus da 1.500 euro potrà coprire un massimo di tre mensilità. Questo ci fa comprendere che quello di 1.500 euro è il tetto massimo, ma che non tutti potranno ottenere la medesima somma.

L’importo percepito andrà infatti calcolato sull’effettivo canone di affitto: solo tre mensilità potranno essere saldate col bonus in questione.

E, anche nel caso in cui le tre mensilità da pagare superino i 1.500 euro totali, quello sarà comunque l’importo massimo percepibile.

Leggi anche:  Aumento gas e taglio orario termosifoni: questo bonus ti assicura una casa al caldo per l'inverno

La Regione Emilia-Romagna, che per la misura ha stanziato un fondo da 40 milioni di euro totali, ha messo a disposizione una piattaforma telematica per la richiesta della misura.

La piattaforma non è però ancora attiva, dato che la raccolta delle domande di accesso al contributo prenderà avvio il prossimo 15 settembre 2022.

A partire dalle ore 12 di tale data, gli interessati potranno accedere alla piattaforma, autenticandosi tramite identità elettronica (CNS, SPID o Carta d’Identità Elettronica).

Le domande potranno essere inoltrate entro e non oltre il 21 ottobre di quest’anno.

Informiamo infine gli interessati che c’è un particolare Comune che non raccoglierà le domande tramite la piattaforma regionale. La città di Bologna, infatti, provvederà all’attivazione di una piattaforma dedicata esclusivamente ai cittadini bolognesi.

Leggi anche: Fino al 30/09 si può richiedere uno speciale bonus da 300€, ma non tutti possono averlo.

Il contributo per l’affitto nelle altre Regioni

In ogni caso, il contributo da poco confermato in Emilia-Romagna non è l’unico bonus affitto attualmente attivo nel nostro Paese.

Trattandosi di contributi erogati dalle Regioni, non tutti prenderanno la forma di un bonus da 1.500 euro: gli importi sono variabili.

Ad esempio, è attualmente attivo il contributo per gli affitti della Regione Lombardia, la cui scadenza è fissata al prossimo 31 dicembre.

Leggi anche:  Pari e dispari film stasera in tv 23 aprile: cast, trama, curiosità, streaming

Potranno accedervi i residenti, con ISEE entro i 26.000 euro ed un contratto valido da almeno sei mesi.

Delle misure similari verranno a breve attivate anche in altre Regioni. Attendiamo, ad esempio, comunicazioni ufficiali da parte delle Regioni Puglia e Lazio. 

In entrambe le Regioni appena citate, infatti, sono stati già stanziati dei fondi (rispettivamente pari a 23 milioni di euro e 28 milioni di euro) per finanziare il contributo affitto per i residenti meno abbienti.

Mancano solo i bandi ufficiali, che comunque non dovrebbero tardare ad essere pubblicati.

Leggi anche: Ecco quali sono le spese che puoi sostenere con questo bonus da 1.800€ accessibile a tutti.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook