Clima/ Stop motori a carburante dal 2035: ok a maxi – provvedimento

Ieri notte c’è stato l’accordo dei ministri europei dell’ambiente che si sono riuniti in Lussemburgo per trovare l’accordo sul maxi provvedimento sul clima, il cosiddetto Fit for 55, che prevede lo stop alla vendita di auto a benzina e diesel nel 2035.

Clima: raggiunto l’accordo sul maxi-provvedimento

In merito a questo provvedimento l’Italia ha chiesto una proroga oppure la possibilità che venga consentito l’utilizzo di alcuni carburanti sintetici oppure altre tipologie di carburanti non inquinanti.

Il maxi provvedimento incide dunque anche sul mercato delle auto perché ne vieta la compravendita di auto a benzina oppure a Diesel. L’impatto del maxi provvedimento dovrebbe influire al 100% sull’impatto climatico. Il futuro diventa quindi elettrico al cento per cento e le emissioni delle auto e dei motoveicoli a combustione sarà quindi azzerato.

Leggi anche:  Anche la mafia ha difficoltà di trovare 'manovalanza' per colpa del Reddito di Cittadinanza!

Il maxi provvedimento sul clima è un ambizioso tentativo di ridurre le emissioni di gas serra almeno del 55% a livello globale entro il 2030 e rispetto ai valori di riferimento del 1990 oltre che di raggiungere La neutralità climatica entro il 2050.

Clima: le richieste di Italia e Germania

I paesi come Germania e Italia hanno dovuto dunque prendere in considerazione le tecnologie alternative per la costruzione di un futuro Libero dai combustibili fossili ma considerando anche le alternative come i combustibili sintetici oppure gli ibridi plugin nella misura in cui possono garantire l’eliminazione delle emissioni di gas serra.

Leggi anche:  Bonus prima casa con cambio residenza: chiarimenti dal Fisco

È stata comunque concessa la proroga di 5 anni dell’esenzione dagli obblighi di CO2 ai produttori di nicchia che producono meno di 10.000 veicoli all’anno entro la fine del 2035 che per loro slitta il 2040.

Questa clausola viene indicata come “emendamento Ferrari” ed è destinata infatti ai marchi del lusso.

I nuovi standard valgono per auto e furgoni e gli stati membri hanno adottato una posizione comune sul sistema di scambio di quote di emissione dell’Unione Europea che viene definito Eu ETS. la creazione di un fondo per il clima sociale, il cambiamento dell’uso del suolo e la silvicoltura, le missioni di assorbimenti derivanti dall’uso del suolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Leggi anche:  “Ai confini del male”, in arrivo su Sky Original il film thriller di Alfieri

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook