Colori delle Regioni: i nuovi ingressi in zona bianca

Colori delle Regioni: i nuovi ingressi in zona bianca. Le ultime notizie.

Colori delle Regioni: i nuovi ingressi in zona bianca (Perugia. Foto di tonixjesse da Pixabay)

Come annunciato nei giorni scorsi, altre quattro Regioni italiane passeranno in zona bianca, lunedì prossimo, 7 giugno. La conferma è arrivata ieri pomeriggio dalla presentazione dei dati sul monitoraggio settimanale dei contagi da parte della Cabina di regia del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità.

Sono Abruzzo, Umbria, Liguria e Veneto le Regioni che saranno bianche da lunedì e avranno restrizioni minime, senza coprifuoco. Si andranno ad aggiungere a Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna, bianche dal 31 maggio. Ecco cosa bisogna sapere.

Leggi anche –> Covid e ristoranti: cambiano le regole sui posti a tavola

Colori delle Regioni: i nuovi ingressi in zona bianca

Italia sempre più bianca, aumentano le Regioni italiane che entrano in questa fascia di rischio, con restrizioni al minimo e niente coprifuoco, che comunque da lunedì 7 giugno sarà posticipato alle 24.00.

Lunedì prossimo saranno sette le Regioni italiane in questa zona. Dopo Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna, bianche da lunedì 31 maggio, tocca a Abruzzo, Umbria, Liguria e Veneto, le nuove regioni bianche. Altre diventeranno di questo colore il 14 giugno, poi dal 21 giugno, data di fine coprifuoco, tutta Italia, tranne la Valle d’Aosta, sarà bianca.

In questa zona riapre tutto e sono anticipate anche le riaperture previste tra giugno e luglio per la zona gialla. Si potranno già festeggiare i matrimoni con ricevimenti e banchetti, ma sarà necessario il green pass, che attesti la vaccinazione (anche con una sola dose), la guarigione dal Covid o la negatività al virus con tampone.

In zona bianca riaprono i parchi tematici e di divertimento, le piscine al coperto, le manifestazioni sportive al chiuso (ma con limiti di capienza). Riaprono i centri termali e benessere, le sale da gioco e casinò e anche i centri ricreativi e culturali. Tutti i luoghi e le attività aperte al pubblico dovranno osservare i protocolli di sicurezza. Rimangono gli obblighi di osservare il distanziamento fisico di almeno un metro, di indossare la mascherina e di evitare assembramenti.

Leggi anche –>  Tornano le sagre e le fiere: le date della riapertura

L’epidemia in Italia

Migliorano ancora i dati sull’epidemia di Coronavirus in Italia, con il continuo calo dei contagi e dell’indice Rt che questa settimana passa a 0,68 dallo 0,72 della settimana scorsa. In costante diminuzione anche l’incidenza settimanale dei contagi che passa a 32 casi per 100 mila abitanti. Valori da zona bianca. Per entrare in questa zona, infatti, è necessario avere un’incidenza di 50 casi ogni 100mila abitanti per tre settimane consecutive.

Le prossime Regioni a diventare bianche, se i dati saranno confermati, saranno Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento il 14 luglio. Invece, Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania dovranno aspettare fino al 21 giugno. L’ultima Regione a diventare bianca sarà la Valle d’Aosta, il 28 giugno.

Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, è ottimista: “Se la tendenza prosegue cosi, per la seconda settimana di giugno tutta l’Italia si troverà in zona bianca”, ha dichiarato durante la conferenza stampa di presentazione dei dati epidemiologici.

Leggi anche –> Green pass sulle app Io e Immuni? Le soluzioni al vaglio del governo

regioni zona bianca giugno
Le Regioni che entrano in zona bianca a giugno (Venezia. Foto di Marco Di Lauro/Getty Images)

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook