Come cambierà il reddito di cittadinanza con la manovra, domande e risposte- Corriere.it

Ci sar la stretta sul reddito di cittadinanza, con la manovra?
S. Ci sono diverse ipotesi sul tavolo. La riforma punta a ridurre la platea dei beneficiari e a rafforzare i controlli, con l’obiettivo di risparmiare fino a 1,8 miliardi su circa 8 che costa ogni anno il sussidio contro la povert. Un taglio importante ma circoscritto, perch si otterr in buona parte sulla platea dei percettori del Reddito considerata occupabile, pari a un terzo del totale. Le ipotesi di stretta pi morbida comporterebbero risparmi inferiori al miliardo.

Chi potrebbe perdere il reddito di cittadinanza?
I pi a rischio sono i beneficiari del Reddito di cittadinanza tenuti alla sottoscrizione del Patto per il lavoro presso i Centri per l’impiego. Si tratta, secondo il monitoraggio dell’Anpal dello scorso giugno, di circa 660 mila persone. Alle quali si potrebbero sommare circa 173 mila percettori che gi lavorano, ma hanno redditi cos bassi da rientrare nei requisiti per il Reddito. In tutto, quindi, pi di 800 mila persone su circa 2,5 milioni di percettori del sussidio.

Leggi anche:  DAYDREAMER in Italia: ecco quando potrebbe finire!

Come funzioner la stretta?
L’ipotesi pi gettonata quella di imporre un termine alla durata massima della prestazione. Oggi il Reddito di cittadinanza si pu prendere per 18 mesi rinnovabili, dopo una sospensione di un mese, ogni volta che ricorrano i requisiti. Con la stretta, invece, scaduti i 18 mesi, il percettore abile al lavoro non prenderebbe pi il sussidio, ma, al massimo per sei mesi, un sostegno economico per la formazione finanziato con i fondi europei. E poi basta. Sul tavolo ci sono anche proposte pi morbide, come quella messa a punto dal sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon (Lega), che prevedono un dcalage: passati i 6 mesi in formazione, se l’interessato non ha ancora un lavoro, potrebbe chiedere nuovamente il Reddito, ma al massimo per 12 mesi e con un importo tagliato del 25%, e poi, dopo altri 6 mesi di sospensione, il sussidio potrebbe essere chiesto per l’ultima volta, per 6 mesi e ridotto di un altro 25%. Ma al momento prevale la proposta pi dura, che prevede anche il rafforzamento dei controlli sui requisiti e sulle regole che fanno decadere dalla prestazione. Oggi si possono rifiutare fino a due offerte congrue di lavoro per perdere il Reddito, con la stretta lo si perder gi dopo il primo rifiuto.

Leggi anche:  Gloria avrà una seconda stagione?

Cosa cambia per gli altri?
Due terzi della platea di beneficiari del Reddito e della pensione di cittadinanza sono composti da minori, anziani, disabili, persone con problemi di inclusione e altri soggetti non abili al lavoro, che vengono indirizzati ai servizi sociali dei comuni. Costoro continueranno a riceve il sussidio, ma i controlli dovrebbero essere molto pi severi. In particolare, tra le ipotesi c’ quella che prevede che i percettori del sussidio debbano dimostrare di risiedere in Italia recandosi periodicamente presso gli uffici del comune di residenza.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Vinci gratis 2 matite Montanino di Montana

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News