Come capire se il tuo TV è compatibile con la nuova trasmissione DVB T2

Condividi articolo tramite:

Ecco come fare per capire se la tua TV è compatibile con il DVB T2.

Se ti stai chiedendo come verificare se il tuo televisore è compatibile con il nuovo digitale terrestre, sappi che puoi controllarlo in autonomia semplicemente utilizzando il tuo telecomando e digitando appositi canali di test. La procedura è molto semplice, ma ti consigliamo di proseguire con la lettura per scoprire tutti i passaggi da fare.

Per prima cosa è bene sapere quando inizia lo switch off, in quanto il passaggio al nuovo digitale terrestre avverrà secondo la seguente calendarizzazione:

  • dal 15 ottobre 2021
    le TV nazionali, senza alcun obbligo ma per libera scelta, potranno dismettere la codifica Mpeg-2.
  • dal 15 novembre 2021 a giugno 2022
    progressivamente ogni regione d’Italia (a partire dalla Sardegna) passerà allo standard Mpeg-4 / H.264 per tutti i canali trasmessi. Questo significa che le emittenti nazionali e locali lasceranno la banda 700 MHz per trasmettere in DVB-T/Mpeg-4 (rispetto all’attuale DVB-T/Mpeg-2).
  • dal 2023 (non è stata ancora fissata la data precisa)
    passaggio definitivo dallo standard DVB T a DVB T2.

Nel corso delle prime due fasi si potranno continuare a vedere i programmi solo se in possesso di una TV o un decoder compatibile con lo standard DVB T e con i codec video-audio Mpeg 4.

Leggi Anche |  Animali letali: la classifica dei cinque più pericolosi in assoluto

Come capire se la tua televisione è compatibile

Dal 15 novembre 2021 sarà fondamentale avere un televisore compatibile con i canali HD. Per fare un test ti basterà digitare sul telecomando uno dei canali attualmente disponibili in alta definizione, come per esempio Canale 5 HD (canale 505), RAIUNO HD (canale 501) o LA7 HD (canale 507). Se li vedi correttamente, significa che il tuo televisore non deve essere cambiato.

In particolare, puoi verificare che la tua TV sia compatibile con il cambiamento previsto a partire da ottobre 2021, quando verrà avviata la dismissione della codifica MPEG-2 a favore della codifica MPEG-4 su standard DVBT e le emittenti inizieranno a trasmettere con la nuova codifica una parte dei loro programmi rappresentativi.

Puoi accertarti che la TV sia in grado di ricevere la nuova codifica provando a vedere i canali già disponibili in HD: ad esempio 501 per RAIUNO HD, 505 per Canale 5 HD e 507 per LA7 HD. Se almeno un canale HD sarà visibile, la tua TV è in grado di supportare la codifica MPEG-4. In caso contrario, per potere continuare a vedere l’intera programmazione televisiva, avrai bisogno di sostituire la tua TV o il tuo decoder.

Leggi Anche |  Programmi TV di stasera, venerdì 26 febbraio 2021. Ultimi appuntamenti per «Il Cantante Mascherato» e «Freedom – Oltre il confine»

Dal 2023 si passerà al DVB T2 pertanto sarà necessario avere un TV o un decoder compatibile con questa tecnologia per poter continuare a vedere i programmi. Se hai comprato un televisore dopo il 1° gennaio 2017, non dovresti avere problemi anche con il nuovo standard del dtt.

Se non ricordi quando hai acquistato il tuo televisore, puoi verificare la compatibilità in due modi:

  • Se hai a disposizione il libretto del televisore o del decoder, controlla se è presente il tuner DVB T2 con la codifica HEVC a 10 bit.

Oppure

  • Accendi la TV e digita sul telecomando il canale 100 o 200 del digitale terrestre. Se sullo schermo appare la scritta “Test HEVC Main10” significa che il tuo televisore o decoder è compatibile con l’HD e il 4K e con il nuovo standard. Se non riesci a vedere la scritta, prova a fare la risintoniziazione automatica dei canali. Se non succede nulla, prova facendo la risintoniziazione manuale. Se anche dopo questo passaggio non vedi i canali test 100 e 200 significa che il tuo televisore o decoder non è compatibile.

Cosa fare se il televisore o decoder non è compatibile

Se vuoi continuare a vedere i programmi in TV – a partire dal 1° luglio 2022 – dovrai necessariamente acquistare un televisore per il nuovo digitale terrestre. Se non vuoi cambiare televisore, puoi optare per un decoder con sintonizzatore DVB-T2 (HEVC) da collegare al TV. Scopri quali sono i migliori decoder.

Leggi Anche |  É sempre mezzogiorno | Ricetta nidi paglia e fieno di Fabio Potenzano

Ti ricordiamo inoltre che se hai un ISEE sotto i 20mila euro puoi richiedere il Bonus TV o il Bonus Rottamazione. Maggiori dettagli su nuovatvdigitale.mise.gov.it.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite:
Enable referrer and click cookie to search for pro webber