Congedo biennale pagato, non sempre è un vantaggio per TFR e scatti di anzianità

Il congedo biennale, come suggerisce la parola, dura 2 anni, ma come funziona nello specifico? Ecco cosa c’è da sapere e chi può usufruirne

Com’è noto, il congedo biennale dura al massimo due anni rispetto all’intera carriera lavorativa, ma come funziona? Ecco cosa c’è da sapere in merito.

 

Congedo biennale
Canva

Il congedo in questione può essere richiesto in due modi: la prima è quella frazionata, mentre la seconda si definisce continuativa. Può fare richiesta di tale congedo la moglie oppure il marito.

Ma in caso di dipartita o altro impedimento, la possibilità di usufruire del congedo passa ai parenti più prossimi come i genitori, i figli oppure i fratelli o sorelle.

Se un docente oppure un soggetto che lavora a scuola come personale amministrativo, tecnico e ausiliario utilizza il congedo, a questi spetta uno stipendio che è uguale a ciò che percepiva prima di usufruire del congedo.

Chiaramente, dai calcoli restano fuori possibili retribuzioni accessorie o indennità presenti in busta paga. Per indennità si intende, ad esempio, quella di direzione, incarico di progetto oppure pagamento straordinario.

Leggi anche:  Rivalutazione di partecipazioni societarie e terreni: riaperti i termini fino al 15 novembre

Congedo biennale, come funziona? L’Istat

Come già detto in precedenza, è possibile usufruire del congedo biennale in forma frazionaria o cumulativa. Il congedo in questione può essere richiesta dai parenti più stretti della persona in difficoltà e si va dal coniuge fino ai figli, fratelli eccetera.

È importate sottolineare che durante il lasso di tempo in cui si usufruisce del congedo non sarà possibile maturare le ferie oppure la tredicesima. Inoltre, tale periodo non è considerato per il calcolo del TFS ed anche del TFR.

Come riportato da orizzontescuola.it, tali ‘regole’ sono scritte all’interno dell’articolo 42 comma 5-quinquies. Il Decreto Legislativo i riferimento è il numero 151/2001.

Ma come funziona il congedo parentale e la paternità? Qualcosa è cambiato, ecco cosa c’è da sapere in merito.

Congedo parentale e pensione

La persona che però decide di avvalersi del congedo biennale matura, durante tale periodo,  comunque gli anni per la pensione. Tale diritto è incluso della circolare numero uno 2012 del Dip. per la Funzione Pubblica.

Come in molti probabilmente sanno, tale diritto non è scontato in quanto non funziona allo stesso modo, ad esempio, se si è dipendenti privati.

Leggi anche:  Bonus 200 euro/ Sì a chi percepisce il reddito di cittadinanza: cosa poter comprare

Per coloro che sono dipendenti pubblici, infatti, vi è il vincolo per l’Amministrazione di fare un calcolo, di trattenere ed anche versare i contributi necessari per la quiescenza. Insomma, è un versamento dei contributi ‘ordinari’ e non figurativi. Tale disciplina è rintracciabile nel Dip. della Funzione pubblica n. 2285 del 15.01.2013.

Il congedo biennale non è utile agli scatti di anzianità

Come detto nel paragrafo precedente, il congedo biennale è calcolato ai fini della quiescenza, ma non si può dire la medesima cosa per gli scatti di anzianità.

Per gli scatti di anzianità, infatti, è richiesto che il lavoratore svolga pienamente la sua funzione sul luogo di lavoro. Ciò, chiaramente, non è previsto durante il congedo.

Anche il Consiglio di Stato si è pronunciato in merito con il parere n. 3389 2005.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ovviamente, prima di richiedere il congedo è bene rivolgersi ad esperto del settore che sicuramente potrà fornire maggiori informazioni rispetto alla condizione di ognuno.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News